Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Quei cari e improduttivi comunali
di Serena Giovanna Grasso

Siope: bilanci degli Enti locali siciliani affossati da un esercito di dipendenti, inefficienti senza Piano aziendale. Nei Municipi del Nord spese ridotte, migliore organizzazione e servizi di qualità

Tags: Enti Locali, Sicilia, Dipendenti



PALERMO - Costi eccessivi (se confrontati ad altre realtà, molto più efficienti, presenti in Italia) e servizi ai cittadini che lasciano a desiderare. Questa la fotografia che immortala molti Comuni della Sicilia, schiacciati dal peso di un personale improduttivo che assorbe risorse vitali senza restituire alla comunità quanto ricevuto.
I dati Siope riferiti al 2016 non lasciano spazio a interpretazioni differenti ed evidenziano come una razionalizzazione delle risorse all’interno degli Enti locali sia indispensabile per riuscire a invertire una tendenza diventata autodistruttiva.
Occorre dunque porre obiettivi concreti, da perseguire attraverso un’organizzazione del lavoro che ottimizzi le risorse disponibili, verificando costantemente il rispetto dei cronoprogrammi. In due parole, occorre puntare sui Piani aziendali.
 
(Per leggere l'inchiesta completa abbonati qui o acquista il giornale in edicola)

Articolo pubblicato il 02 febbraio 2017 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐