Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia  su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Taormina Film Fest 2017: è già corsa contro il tempo
di Elio Sofia

A Videobank l’organizzazione della 63^ edizione della manifestazione (9-17 giugno)

Tags: Taormina, Filmfest, Taoarte



TAORMINA (ME) – Il momento atteso da tanti appassionati di cinema e non solo è giunto lo scorso 15 febbraio, quando finalmente un nuovo corso per il Taormina Film Fest ha preso vita con l’individuazione del general contractor della kermesse, quest’anno in programma dal 9 al 17 giugno per l’edizione numero 63. Ad aggiudicarsi l’ambita produzione è stata la Videobank, società di Belpasso leader in ambito internazionale nei servizi wireless. Passaggio di testimone in vista quindi tra la società romana Agnus Dei di Tiziana Rocca, che ha curato le passate edizioni dal 2012 e la Videobank diretta dal general menager Lino Chiechio, già a lavoro presso il Festival del cinema di Berlino nei giorni precedenti al verdetto, per tessere contatti e proposte da portare nella Perla dello Ionio. 

La Commissione di valutazione nominata dal presidente del Comitato di TaorminaArte, che ha provveduto a valutare le proposte pervenute, è stata composta dal regista e attore Ninni Bruschetta (rappresentante per conto della Città Metropolitana di Messina e indicato dal sindaco Renato Accorinti), dal giornalista e critico cinematografico Franco Cicero (espressione del sindaco di Taormina, Eligio Giardina) e da Alessandro Rais, dirigente regionale e responsabile ufficio cinema (indicato dall’assessore alla Cultura e Turismo della Regione siciliana, Antony Barbagallo). Alla luce delle proposte pervenute da parte delle società Agnus Dei, Dea Film, France Odeon e Videobank, quella della società etnea è risultata la migliore nel rapporto tra offerta tecnica ed economica e anche dal punto di vista della proposta artistica è sembrata molto convincente. Videobank ha infatti previsto di affidare la conduzione organizzativa del prossimo festival a Felice Laudadio, già apprezzatissimo direttore artistico in diverse edizioni passate del Tao Film Fest, il quale sarà affiancato nella direzione artistica da Enrico Magrelli e Silvia Bixio, mentre l’organizzazione generale dovrebbe essere curata da Gianvito Casadonte, già ideatore della manifestazione cinematografica Magna Graecia Festival.

La Videobank, oltretutto, da diversi anni era già presente al Festival di Taormina occupandosi di tutto il comparto tecnico video della manifestazione. Si tratta quindi di una vera e propria scelta di crescita e di maturità scommettere in un festival tanto impegnativo come quello taorminese.

L’individuazione del nuovo general contractor era stata accompagnata da numerosi ritardi nella composizione della Commissione giudicante e successivamente per le polemiche circa i disguidi legati alla trasmissione tramite Posta elettronica certificata della documentazione contenente la proposta da parte della Agnus Dei. Quest’ultima ha anche annunciato ricorso contro l’esito finale, denunciando di esser stata esclusa nonostante la presentazione della miglior offerta tecnica.

L’assegnazione è stata al momento indicata come provvisoria, in attesa della verifica di tutti i requisiti legati alla documentazione proposta. Una “provvisorietà” che di certo non può fermare i preparativi e il grande lavoro che attende la nuova società organizzatrice del Festival, che sarà chiamata a rinnovare una manifestazione tanto amata e a rilanciare sempre più Taormina nel panorama dei festival cinematografici internazionali.

Articolo pubblicato il 23 febbraio 2017 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus