Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Nuova Serie 5 Bmw, il presente strizza già l'occhio al futuro
di Redazione

Modelli caratterizzati da una carrozzeria più slanciata, prestazioni migliorate e numerose innovazioni tecnologiche

Tags: Bmw



in collaborazione con ITALPRESS
 
La nuova Serie 5 Bmw, alla settima generazione, accolta con grande interesse in occasione del debutto al Cobo Hall di Detroit in gennaio, irrompe sul mercato italiano. È in vendita dallo scorso weekend, con prezzi che spaziano da 50.800 a 72.800 euro. A Ginevra, poi, debutterà la Touring, la variante familiare, per una Serie 5 che dal lancio nel 1972 ha conquistato globalmente 7,9 milioni di clienti.

Si apprezza subito la linea di carrozzeria più slanciata e filante, il caledoscopio di luci attorno alla vettura che la fanno subito riconoscere su strada. Un modello che anticipa il futuro e quanto accadrà nel 2020, quando la guida autonoma irromperà nello scenario del pianeta auto. Al momento sono presenti propulsori a benzina a 4 cilindri di 2 litri con 252 cv e a 6 cilindri di 3 litri da 340 cv della 540i, che sono proposte solo con la trazione integrale xDrive, nonché dal 4 cilindri di 2 litri della 520d con 190 cv, che è l’unica che non adotta di serie il cambio automatico a 8 marce, e dal 6 cilindri di 3 litri proposto nella variante anti-superbollo da 249 cv e in quella da 265 cv. Anche queste ultime possono essere richieste con la trazione integrale, nonché con il retrotreno sterzante.

Allestimenti Business (per le flotte), Sport, Luxury e MSport, lunghezza 4,93 metri, architettura modulare Clar. Pesa anche 100 kg in meno grazie all’utilizzo di materiali come alluminio e magnesio. L’abitacolo è un salotto spazioso, arredato alla grande e anche gli ospiti a bordo situati posteriormente hanno spazio a volontà. L’ambiente integra, standard o a richiesta, numerose diavolerie: dalla climatizzazione quadrizona, al sistema di configurazione vettura con la modalità Adaptive, alle informazioni del navigatore, un head up display che proietta le informazioni su una superficie del 70% superiore e, ancora, il sistema d’infotaiment con comandi touch, vocali e gestuali che può arrivare ad avere un display da 10,25’’ gestibile come un tablet. L’estensione della connettività permette di usufruire di servizi come la ricerca dei parcheggi, la compatibilità con le piattaforme per smartphone e un hot-spot con dieci device.

Al volante, nelle due versioni proposte per il test, un diesel e la performante 5 M Sport, prima di accendere il motore occorre effettuare un check-up come fanno obbligatoriamente i piloti di aerei di linea, per gestire nel migliore dei modi i vari sistemi di cui è dotata la vettura. Basta un po’ di concentrazione e via per una dimensione di guida che proietta il driver nel futuro. Si apprezzano i nuovi parametri della connettività e dell’interazione non solo fra uomo e vettura, ma anche con il mondo esterno. Stando al volante, si avverte l’equilibrio fra rendimento e comportamento con guida istintiva, anche sui percorsi ricchi di tornanti. Una Serie 5 gestita da una rete di radar, sensori e telecamere e da dispositivi di assistenza ancora più moderni può gestire autonomamente anche lunghi tratti di strada.

L’elettronica può comandare la vettura sia in accelerazione che in frenata, anche muovendo lo sterzo fino a una velocità massima di 210 kmh. A marzo sarà disponibile la variante ibrida plug-in 530e iPerformance (sesto modello della famiglia iPerformance che identifica i modelli ibridi plug-in) capace di abbinare la tipica dinamica di guida alla possibilità di guidare in modalità elettrica, e comunque con consumi medi pari a 1,9 l/100 km ed emissioni di CO2 di 44 g/km. La tecnologia Bmw eDrive è stata coniugata con un motore a benzina TwinPower Turbo, creando così una propulsione ibrida plug-in efficiente e dinamica. Quando si allontanano le mani dal volante, inoltre, la Serie 5 facilita tutto, non stressa il guidatore, non lo manda in tilt. Le innovazioni tecnologiche di cui dispone a bordo sono una garanzia, anche per la sicurezza.

Non può mancare la M550i xDrive, versione top di gamma ed equipaggiata con il propulsore 4.4 litri V8 M Performance TwinPower Turbo (462 cv e 650 Nm), il sistema di trazione integrale intelligente xDrive e la taratura dell’assetto M Performance, che trasformano la berlina business nella più dinamica sportiva a quattro porte (da 0 a 100 km/h in 4’’).

Articolo pubblicato il 28 febbraio 2017 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus