Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

In Sicilia sconosciute le certificazioni di qualità
di Rosario Battiato

Nei capoluoghi siciliani le buone pratiche di amministrazione restano una chimera, salvo piccole eccezioni. Ambiente, energia, mobilità, rifiuti, urbanistica: l’efficienza è lontanissima

Tags: Certificazione, Sicilia, Pubblica Amministrazione



PALERMO - Garantire un’alta qualità dei servizi è essenziale per una Pubblica amministrazione intenzionata a fornire ai cittadini ciò di cui hanno bisogno. Un concetto chiaro, che però non tutti i governi locali sembrano aver compreso.
Ciò avviene soprattutto in Sicilia, dove in tal senso si registrano ritardi e iniziative ancora insufficienti.
Proprio la qualità dei servizi erogati dalle Amministrazioni siciliane è ciò su cui abbiamo puntato i riflettori e i risultati sono a dir poco desolanti. Nella quasi totalità dei casi, infatti, i Comuni dell’Isola non riescono a raggiungere (o nemmeno ci provano) standard tali da poter essere certificati dalle istituzioni competenti.
La sfida per il futuro è dunque proprio quella di tentare di colmare un gap, quello con il resto d’Italia, sempre più imbarazzante.
 
(Per leggere l'inchiesta completa abbonati qui o acquista il giornale in edicola)

Articolo pubblicato il 09 marzo 2017 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus