Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia  su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Biogas, in Sicilia è sconosciuto
di Eleonora Fichera

L’Italia è il 4° Paese al mondo per la produzione di biometano, ma l’Isola ha solo 5 impianti: lo 0,3% del totale nazionale. Studio Unict: la rinnovabile può attivare 1,5 mld di investimenti e 3 mila posti di lavoro

Tags: Biogas, Sicilia, Biometano, Energia, Rinnovabili



PALERMO – La Sicilia dello spreco assume contorni sempre più esagerati. Nei rifiuti urbani, negli scarti dell’agricoltura e nelle deiezioni animali si nasconde un tesoro energetico da sfruttare tramite la filiera del biogas-biometano.
Un settore che nel resto del Paese ha già dato ottimi risultati e grandi prospettive di crescita, ma che nell’Isola è ancora all'anno zero o quasi. Gli impianti, infatti, si contano letteralmente sulle dita di una mano, eppure c’è un potenziale che potrebbe valere l’8% del totale nazionale e attivare occupazione per oltre 3mila unità.
A confermarlo ci sono stime nazionali e uno studio realizzato dall’Università di Catania. Non sono suggestioni, ma reali possibilità di crescita che permetterebbero di offrire un utile ricambio a un’agricoltura sempre più in crisi.
 
(Per leggere l'inchiesta completa abbonati qui o acquista il giornale in edicola)

Articolo pubblicato il 11 marzo 2017 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus