Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia  su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Premio “Alfieri del Lavoro” per i cervelloni d’Italia
di Alessio Petrocelli

Tags: Benito Benedini



Chi sono gli Alfieri del Lavoro?
“I Cavalieri del Lavoro considerano l’investimento nel sapere e nei giovani una risorsa fondamentale per lo sviluppo del Paese.
Conoscere questa energia positiva e mantenere contatti proficui con i giovani, nel corso dei loro studi scolastici ed universitari, significa realizzare infatti un investimento sui talenti del nostro Paese.
Dal 1961 la Federazione promuove, con l’Alto Patrocinio del presidente della Repubblica, il premio “Alfieri del Lavoro”, destinato a 25 studenti che abbiano terminato la scuola secondaria superiore con il massimo dei voti, a sottolineare la continuità dell’impegno nello studio e nella vita e come il merito individuale sia il valore sul quale costruire la propria affermazione.I partecipanti rappresentano un campione di studenti eccellenti – il migliore studente per carriera scolastica di ognuno degli istituti d’istruzione che hanno partecipato alla selezione.
Ciascun dirigente scolastico può segnalare, non più di un candidato, per ognuno degli indirizzi di studio attivato nell’ambito dell’Istituto.
Il candidato deve aver ottenuto la qualifica di ottimo alla licenza media e aver conseguito una media di almeno 8/10 per ciascun anno della scuola superiore.
Gli Alfieri sono designati non più di uno per la stessa provincia e nell’edizione 2009 sono pervenute oltre 1.600 segnalazioni, delle quali oltre 1.300 con i requisiti richiesti per la graduatoria.
Nel 2009 sui 25 Alfieri nominati , 13 sono femmine e 12 maschi, 22 provengono dai licei e 3 da Istituti Tecnici, le 25 Province di provenienza sono 10 per il nord, 4 per il centro ed 11 per il sud e le isole. Dal 1961 ad oggi sono stati nominati 1.200 Alfieri del Lavoro”.

Articolo pubblicato il 12 dicembre 2009 - © RIPRODUZIONE RISERVATA




Leggi tutti gli articoli sull'argomento

comments powered by Disqus