Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Beni culturali, 111 siti ma meno di Pompei
di Isabella Di Bartolo

Nel 2016 la Regione ha incassato 23 mln €, il sito campano 26. La maggior parte dei musei sconosciuti ai visitatori. Parchi archeologici senza autonomia gestionale nonostante una legge di 17 anni fa

Tags: Turismo, Beni Culturali, Sicilia, Pompei



Ci risiamo. Il turismo culturale in Sicilia sale ma, rispetto alle potenzialità e agli impegni economici pubblici, resta fanalino di coda in Italia. I numeri delle presenze nei musei e nelle aree archeologiche dell’Isola parlano chiaro: l’aumento c’è. I dati ufficiali relativi alla fruizione dei siti e musei regionali rilevati nel 2016 registrano complessivamente 23.203.561,20 euro di incassi per un totale di 4.392.005 visitatori rispetto ai 20.439.345 di euro di incassi e 3.932.647 visitatori del 2015. Quindi, il dato complessivo riporta l'11,68% in più dei visitatori e il 13,52% di incassi.
Secondo i dati ufficiali della Regione, sono 111 i siti archeologici e museali siciliani. Questi insieme incassano complessivamente meno dei soli scavi di Pompei. Comparando i numeri, la Sicilia si piazza al quarto posto dopo il Lazio, la Campania e la Toscana. Una notizia che, ormai, non fa notizia.
 
Per leggere l'inchiesta completa abbonati qui o acquista il giornale in edicola)

Articolo pubblicato il 24 marzo 2017 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐