Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Export, il petrolio trascina la Sicilia
di Rosario Battiato

Valori positivi negli ultimi dati dell'Istat relativi al confronto tra i primi due trimestri del 2017 e del 2016. Per l’Isola crescita del 37%. Il peso delle esportazioni resta comunque confinato al Nord

Tags: Export, Sicilia, Petrolio



PALERMO – Numeri positivi per tutte le Regioni nell'ultimo rapporto Istat, rilasciato lunedì scorso, in relazione al confronto dell'export tra il primo trimestre del 2017 e quello dell'anno precedente. Cresce anche la Sicilia (+37%), ma il peso delle esportazioni resta saldamente in mano all'area settentrionale che da sola vale circa il 70% del totale nazionale.

Due le buone notizie. La prima arriva dal confronto tra i primi tre mesi di quest'anno e gli ultimi tre del 2016 con un export in crescita in tutte le ripartizioni territoriali: +4,4% per l'Italia meridionale e insulare, +2,5% per l'Italia centrale, +1,8% per le regioni nord-occidentali e +1,4% per quelle nord-orientali. Ancora più evidente la differenza tra i due trimestri di riferimento, gennaio-marzo 2017/2016, che hanno fatto registrare, si legge nel report, “dinamiche di crescita dell'export intense e diffuse”. Numeri che sbocciano a ritmi vertiginosi: l'incremento delle vendite sui mercati esteri risulta di maggiore intensità per le regioni delle aree insulare (+50,6%) e nord-occidentale (+10,7%) ed è comunque sostenuto per le regioni dell'area centrale (+8,7%) e nord-orientale (+8,2%) mentre risulta più contenuto per l'area meridionale (+0,6%). L'incremento medio medio nazionale è del 9,9%.

Le locomotive, come da tradizione, si trovano tutte nella fascia settentrionale del Paese, ma c'è qualche sorpresa. Assieme a regioni tradizionalmente portate all'export come Lombardia (+8,6%), Piemonte (14,1%), Emilia-Romagna (+8,9%), Veneto (+7,1%) e Toscana (+10,1%), si trovano, infatti, anche Sicilia (+37,6%), Sardegna (+79,0%) e Lazio (+11,4%).

A spiegare questa crescita ci pensa l'Istituto di statistica: “l’analisi congiunta per settore e regione di provenienza della merce, svolta considerando anche il contributo alla variazione complessiva delle esportazioni nazionali, mostra, nel primo trimestre 2017, un aumento delle vendite di autoveicoli dal Piemonte (+59,8%) e di prodotti petroliferi raffinati da Sicilia (+60,5%) e Sardegna (+83,1%)”.
Andando più in dettaglio, scopriamo che il peso delle esportazioni resta comunque confinato nell'area centro-settentrionale che vale complessivamente l'88% del totale nazionale – nord-occidentale e nord-orientale valgono da soli più del 70% – mentre al Mezzogiorno resta un misero 10%. La differenza tra i due trimestri (2016/2017) non cambia di molto queste prospettive con una crescita minima dell'area meridionale (+0,3%), trainata soprattutto dalla porzione insulare (da 2,5 a 3,4%, +0,9%).

La Sicilia vale complessivamente il 2,1% delle esportazioni del primo trimestre di quest'anno (+0,4% rispetto alla precedente rilevazione) ed è passata da 1,6 a 2,1 miliardi di euro di export.

La crescita è stata certificata anche dall'ufficio studi di Unioncamere Sicilia che ha elaborato i dati dell'Istat, fornendo uno spaccato provinciale. “Tra le province siciliane che più hanno contribuito alla crescita tendenziale delle esportazioni regionali – si legge nella nota – si segnalano Siracusa (+56,49%), Messina (+49,54%) ed Enna (+49,11%)” mentre il “segno meno soltanto a Palermo (-19,25%) e Caltanissetta (-17,45%)”. A livello merceologico a tirare la “volata dell’export siciliano sono in particolare 'Coke e prodotti petroliferi raffinati' per un valore complessivo di merce esportata pari a 1,3 miliardi di euro e in crescita del 60,45%”. Trend positivo anche per “le attività manifatturiere” (41,46%), i “prodotti dell’estrazione di minerali da cave e miniere” (+38,6%) e “agricoltura, silvicoltura e pesca” (+2,23%).

Articolo pubblicato il 14 giugno 2017 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐