Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Catania - Oasi del Simeto, firmato protocollo per la difesa della riserva naturale
di Redazione

Cinque volontari aiuteranno i pompieri. La spesa prevista è di 40 mila €

Tags: Catania, Oasi Del Simeto, Ambiente



CATANIA - Firmato ieri mattina in Prefettura un protocollo d’intesa tra la Città metropolitana di Catania, la Prefettura ed il Corpo dei Vigili del fuoco per la tutela del territorio. L’accordo prevede il potenziamento del normale servizio di spegnimento incendi nelle aree più a rischio, in particolare in quella dell’Oasi del Simeto.

Per la Città metropolitana ha firmato il sindaco Enzo Bianco, per la Prefettura Silvana Riccio e per i Vigili del fuoco il vicecomandante provinciale Santo Salluzzo. Presenti i vertici delle Forze dell’ordine cittadine.

“Questo protocollo d’intesa - ha affermato il sindaco Bianco - è un atto importante per quel che riguarda la prevenzione incendi perché risponde a due specifiche esigenze: l’incolumità dei cittadini e la tutela del territorio. Bisogna fare squadra con i Corpi dello Stato, con i Comuni, con le associazioni di volontariato: questa è l’arma vincente per arrivare a buoni risultati”.

“È un servizio aggiuntivo a quello normale antincendio dedicato particolarmente all’Oasi del Simeto - ha aggiunto il primo cittadino - che ci consentirà interventi tempestivi che sono fondamentali per evitare danni più gravi. Catania è la prima Città metropolitana in Sicilia che destina delle risorse per un’iniziativa del genere. Colgo l’occasione per ringraziare innanzitutto i Vigili del fuoco e poi il Prefetto, le Forze di polizia, la Protezione civile ed i volontari che tanto hanno fatto in questi giorni di emergenza”.

Da quest’oggi dunque, e per i successivi 51 giorni, fino al 17 settembre, il normale servizio dei Vigili del fuoco nell’area dell’Oasi del Simeto sarà integrato da una squadra formata da cinque elementi che opererà per 10 ore ogni giorno, dalle 10 alle 20.
In caso di situazioni legate a particolari emergenze gli orari potranno essere prolungati. La squadra sarà formata da tre vigili permanenti (di cui uno in possesso della qualifica di capo reparto o capo squadra) e da due vigili volontari.

La dislocazione, insieme ai relativi mezzi di spegnimento degli incendi boschivi, sarà presso la sede territoriale del Comitato provinciale dei Vigili del fuoco di Catania più vicina alla riserva naturale dell’Oasi del Simeto. L’impegno di spesa da parte della Città metropolitana è di quasi 40 mila euro.

Articolo pubblicato il 29 luglio 2017 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus