Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Catania - Fortino, una piazza riqualificata ma soltanto per un giorno
di Melania Tanteri

Denuncia del consigliere Bassini. Dal Comune: “Possibile atto vandalico”

Tags: Catania, Fortino, Riqualificazione, Vandalismo



CATANIA - È durata il tempo dell’inaugurazione di venerdì scorso. Già oggi, della piazza Palestro, nota come il Fortino, “rigenerata attraverso diversi interventi coordinati” appena tre giorni fa, rimane ben poco. Non tanto le piante e gli alberi messi a dimora, non le panchine o i giochi per bambini, ripristinati, quanto le fontane - non tutte funzionanti - e alcuni servizi che, dopo i flash dei fotografi della cerimonia di consegna alla città, sono tornati il triste simbolo del degrado e dell’abbandono. La denuncia arriva dal consigliere della prima municipalità,
 
Francesco Bassini, che ha ricevuto alcune segnalazioni già dal giorno dopo la riconsegna dell’area da parte del sindaco Enzo Bianco e dei membri della Giunta comunale. “Stamattina - dichiara il capogruppo di Articolo 4 alla prima circoscrizione, Francesco Bassini - sono stato chiamato da un gran numero di residenti e da gestori delle attività commerciali di piazza Palestro, perché non hanno trovato la bella piazza che aveva inaugurato il sindaco solo pochi giorni fa”. Un miraggio, invece, per l’esponente del consiglio di quartiere, che evidenzia come le fontane non siano tutte funzionanti sin da poche ore dopo l’inaugurazione, come i bagni pubblici siano inutilizzabili e come, in gran parte dell’area, i tombini siano sollevati e alcune zone della piazza ci sarebbe già la pavimentazione danneggiata.

“Sono andato a constatare con mano e mi sono fatto una domanda - prosegue il consigliere - e mi sono chiesto se questa sia una vera riqualificazione. Oggi ho trovato il lucchetto nei bagni pubblici, i tombini delle fontane centrali traballanti e fortemente pericolosi per l’incolumità pubblica, le fontane per la maggior parte a secco. Sono deluso – aggiunge Bassini. Il sindaco aveva raccomandato ai residenti di garantirsi la bellezza do futtinu, ma come si fa a garantirsi un miraggio? Spero in un rapido intervento degli addetti ai lavori -conclude - per ripristinare in breve tempo la nostra piazza, con lo stesso splendore che abbiamo vissuto in quei pochi attimi di riconsegna alla cittadinanza”.

Denunce, quelle del consigliere, che hanno riempito anche alcune delle bacheche Facebook di alcuni cittadini che hanno segnalato come i malfunzionamenti delle fontane, si siano registrati poche ore dopo la cerimonia di consegna.
“Fino a sabato tutto funzionava perfettamente - afferma Fabio Finocchiaro, direttore delle Manutenzioni del Comune. È chiaro che verificheremo cosa non stia andando nell’impianto idraulico - continua - ma, per quanto riguarda i tombini e la pavimentazione, potrebbe essere stato un atto vandalico”. I tecnici di Palazzo degli Elefanti, comunque, andranno a verificare, mentre per l’apertura dei bagni pubblici, bisognerà invece, attendere. “I servizi igienici hanno bisogno di ancora qualche intervento” conclude il dirigente. Mentre, per evitare gli atti vandalici, bisognerà aspettare la videosorveglianza.
 

Articolo pubblicato il 01 agosto 2017 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus
Piazza Palestro con le fontane non funzionanti
Piazza Palestro con le fontane non funzionanti