Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Crescere giocando e divertendosi questo il segreto dell'edutainment
di Redazione in collaborazione con Ellybee

Le nuove tecnologie utilizzate per lo studio dell’inglese



L’apprendimento di una seconda lingua è un’attività molto interessante e divertente per i bambini, ma per coinvolgerli nel modo corretto serve non dimenticare mai il gioco. Parliamo di edutainment, ovvero di divertimento educativo! Senza divertimento, passione e coinvolgimento, l’apprendimento risulta infatti difficile e noioso.

L’edutainment (education ed entertainment) è una forma di intrattenimento con la finalità di educare e al tempo stesso divertire. Educare e divertire nello stesso tempo sembra qualcosa di impossibile per tutti i genitori ed educatori. Non c’è dubbio, infatti, che senza passione, gioco e divertimento non ci sia per i bambini (e forse anche per gli adulti) possibilità di un apprendimento efficace.
Oggi per edutainment si intendono tutti quei mezzi di intrattenimento, per famiglie, bambini ed educatori, che hanno lo scopo di insegnare facendo divertire. Nel mondo dell’infanzia l’edutainment trova una straordinaria capacità di espressione. Ellybee insegna l’inglese ai bambini con un approccio unico, divertente, giocoso e grazie al binomio tra il cartaceo e la tecnologia come la realtà aumentata, è in grado di stimolare la naturale predisposizione all’apprendimento. Inoltre, grazie all’uso delle flashcards, abbinate ai libri cartacei e dotate di realtà aumentata, è possibile giocare con i nostri bambini mentre loro memorizzano tantissime nuove parole in inglese. Ellybee, grazie alla tecnologia interattiva della realtà aumentata, fa divertire i bambini facendoli “entrare virtualmente” nelle storie tramite un’applicazione scaricabile su tutti i moderni device: Ellybee at school. L’edutainment favorisce l’apprendimento, lo rende più rapido, immediato e sicuro, favorisce il consolidamento delle nozioni, aumenta il piacere della conoscenza e, su lungo periodo, garantisce indubbi benefici economici e sociali.

Il futuro sarà sempre più divertente e l’apprendimento più interattivo, con l’edutainment si sviluppa il benessere emotivo, fisico e creativo dei bambini che apprendono divertendosi. Concludo citando le parole di Piero Angela: “Personalmente, mi sono annoiato mortalmente a scuola e sono stato un pessimo studente. Tutti coloro che si occupano di insegnamento dovrebbero ricordare continuamente l’antico motto latino ludendo docere, cioè insegnare divertendo”.

Ornella Faranda

Articolo pubblicato il 30 settembre 2017 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus