Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Mezzi inadeguati. Gli obiettivi da raggiungere con la comunicazione
di Michele Giuliano



La Regione stabilisce di volere affidare al Piano di Comunicazione un ruolo di centralità. Secondo quanto stabilito dal Dipartimento della Formazione professionale gli obiettivi da raggiungere sono: rispondere ai crescenti bisogni di sicurezza e progressione sociale espressi dai lavoratori; sostenere il sistema produttivo a fronte della complessità delle sfide proposte dalla globalizzazione, dalla concorrenza e dai cambiamenti demografici; contribuire al radicamento e sviluppo nella Regione di un capitale umano di qualità cui fare riferimento per fondare politiche di modernizzazione produttiva e di crescita economica e sociale; contrastare il rischio di alimentare una spirale socialmente non accettabile per cui l’accesso alla formazione diviene appannaggio pressoché esclusivo delle fasce di popolazione con tassi di sviluppo culturale più elevati; prevenire ed arginare, specie tra i giovani, vecchie e nuove forme di vulnerabilità sociale quali ad esempio la difficoltà di accesso al lavoro e la disoccupazione.

Articolo pubblicato il 28 aprile 2009 - © RIPRODUZIONE RISERVATA




Leggi tutti gli articoli sull'argomento
  • Tre mln per 1 portale e 14 convegni - Informazione. Una “oscenità pubblica” il piano di comunicazione.
    Senza criterio. Il dipartimento Formazione professionale ha emanato, a firma del dirigente generale Patrizia Monterosso, un bando di comunicazione e pubblicità relativo al Por 2007/2013 “scriteriato”.
    Le cifre. Un milione di euro per realizzare un portale Internet, 1.800.000 euro per organizzare due convegni e 12 incontri e solo 35.000 euro l’anno per iniziative informative sui mass media. (28 aprile 2009)
  • Mezzi inadeguati. Gli obiettivi da raggiungere con la comunicazione - (28 aprile 2009)
  • “Massima trasparenza nell’impiego delle risorse” - La dirigente Monterosso, che ha firmato il bando, si difende. Coerente anche lo stanziamento di 1 mln per il portale web (28 aprile 2009)
  • Confindustria chiede un confronto sul bando - L’associazione degli industriali evidenzia sproporzioni nella ripartizione. La regione Lazio costretta a ritirarlo per gli stessi motivi (28 aprile 2009)


comments powered by Disqus