Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Sicilia ambita per le vacanze anche a ottobre
di Michele Giuliano

Lo confermano i dati raccolti da Casavacanze.it: l’Isola è terza in Italia per prenotazioni con il 13% dopo Puglia e Toscana. La meta più richiesta del periodo è Lampedusa grazie ai prezzi più bassi rispetto ad agosto. Al secondo posto c’è San Vito Lo Capo con +5% rispetto al resto del territorio siciliano

Tags: Vacanza, Turismo, Sicilia



PALERMO - In Sicilia la bella stagione non finisce mai, e neanche la voglia di mare. Lo confermano i dati raccolti da Casavacanze.it, per quanto riguarda le prenotazioni per settembre e ottobre in Italia: la Puglia, complessivamente, raccoglie il 18% del totale, al secondo posto c’è la Toscana (14%) e al terzo la Sicilia (13%).

La meta più richiesta è però Lampedusa: l’isola quest’anno ha vissuto un vero e proprio boom di interesse da parte dei turisti, che l’hanno incoronata regina di questo periodo grazie anche ai prezzi più bassi rispetto ad agosto, quando era la destinazione in cui si è speso di più per un affitto turistico. Al secondo posto delle preferenze si trova un’altra siciliana, San Vito Lo Capo. I flussi turistici a San Vito, tra presenze e pernottamenti, sono in ascesa: +5 per cento, il triplo rispetto alla media in tutto il territorio siciliano. Secondo i dati elaborati dall’ufficio statistica del Libero Consorzio di Trapani nel 2007 gli arrivi furono 85.786, numero salito a 128.939 nel 2015 e ancora a 135.361 nel 2016.

Sono soprattutto gli italiani a preferire la località balneare: 107.990 contro 27.371 arrivi stranieri ma anche questi ultimi risultano in forte crescita. Inoltre, chi va a San Vito si ferma per più tempo rispetto al passato: la permanenza media è salita da 4,3 giorni a 4,4, con un aumento percentuale del 2,6 per cento. Da sottolineare la capacità della cittadina di destagionalizzare il mercato, questo grazie agli eventi che vengono organizzati nel periodo primaverile ed anche a conclusione dell’estate, in particolare il riferimento è al Cous Cous fest. Ma anche sulla costa orientale dell’Isola i risultati sono positivi. Negli ultimi giorni di settembre Taormina ha registrato quasi 6 mila pernottamenti giornalieri, e trovare una camera in una delle strutture alberghiere della ‘Perla dello Jonio’, che contano in tutto oltre 7 mila posti letto, è stato particolarmente complicato. E anche i siti di prenotazione promuovono solo uno o al massimo due camere disponibili in quasi tutte le strutture alberghiere.

Se, dunque, non c’è il tutto esaurito, si registra il consueto gran pienone che prosegue l’onda lunga di una stagione turistica in crescita. “L’occupazione delle stanze degli alberghi è quasi al limite” dice il direttore dell’Ufficio turistico del comprensorio, Daniela Lo Cascio. Ma risultati degni di nota li stanno registrando anche le altre strutture dedicate all’accoglienza, come funivia e parcheggi. La funivia, ad esempio, viaggia al ritmo lusinghiero di quasi 4.500 passaggi al giorno. Settembre si è confermato, dunque, un mese eccezionale, visto che luglio viaggiava al ritmo di 5.500 e agosto di 6.500 passaggi nell’arco di una sola giornata. Stessa cosa per i parcheggi cittadini, che ospitano una media di oltre venti bus al giorno.

La scelta di affittare una casa vacanza è ormai diventata scelta diffusa: comode, eleganti e vicine al mare o in montagna, le case vacanze rappresentano la possibilità per molte famiglie di vivere la vacanza con maggiore libertà di utilizzo rispetto a un bed and breakfast o un hotel. A livello di prezzo, la classifica delle località più care vede al suo interno anche Mondello e Taormina, dove rispettivamente si spendono 120 e 105 euro a notte per 4 persone. Prezzi piuttosto alti, se si pensa che i prezzi di grandi città o di grande tradizione turistica hanno prezzi vicini. Come esempio Venezia (140 euro), ma anche Roma (128 euro) e Milano (125 euro).

Articolo pubblicato il 05 ottobre 2017 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus