Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia  su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Gli ingegneri i più diligenti con i consulenti del lavoro
di Vanessa Paradiso

Sono state attivate più Pec dove gli stessi ordini hanno provveduto. I medici sono i meno virtuosi: inadempienti nel 90%

Tags: Pec, Pa



Abbiamo calcolato che in Sicilia gli iscritti agli albi dei diversi Ordini e Collegi professionali sono in totale 134.908. Certamente il numero delle poste elettroniche attivate raggiunge percentuali maggiori, laddove gli stessi ordini hanno provveduto direttamente ad acquisire caselle Pec ed attivarle dai loro uffici per i loro iscritti. Tra questi: notai, psicologi (4.000 su 4.990 iscritti) e ingegneri di Agrigento, Caltanissetta, Enna, Messina, Siracusa e Catania, dove si sono registrate percentuali di attivazione al 100%.
I più virtuosi nella nostra regione nei nove capoluoghi di provincia sono: a Palermo i consulenti del lavoro, ad Agrigento gli ingegneri, a Caltanissetta gli ingegneri, seguiti da agronomi e geometri, ad Enna gli ingegneri (530 su 530), i consulenti del lavoro (62 su 62) e i geometri (240 su 280 iscritti), a Messina gli ingegneri e i consulenti del lavoro ed a Siracusa architetti, ingegneri, seguiti dai geometri. A Trapani i commercialisti (180 su 372), ma quel che appare strano è quanto comunicato dai rispettivi Ordini dei Medici e Ingegneri dove non si è avuta alcuna attivazione di Pec. Stessa situazione sconfortante a Ragusa. Meglio a Catania, veterinari e geometri (40%), ingegneri e notai (100%).
 
Un discorso a parte, merita l’Ordine dei Chimici dove ad Agrigento, Caltanissetta, Enna, Trapani e Palermo risultano 300 iscritti, a cui è stata attivata indistintamente una casella di posta elettronica certificata, nelle restanti province di Catania, Messina, Ragusa, Siracusa e Trapani di iscritti se ne contano 703 e di questi solo la “città dello stretto” ci ha comunicato di avere attivato 10 caselle di Pec. Probabilmente invertire l’iter procedurale investendo gli ordini e i collegi di tale adempimento, avrebbe sortito effetti più a macchia d’olio, rispettando lo spirito della legge e l’imminente scadenza.

Articolo pubblicato il 29 dicembre 2009 - © RIPRODUZIONE RISERVATA




Leggi tutti gli articoli sull'argomento
  • La Sicilia è ancora raccomandata -
    Pec. Il d.lgs. n. 82/2005 attuato solo in parte.
    E-mail certificata. Il 2009 doveva essere l’anno della definitiva consacrazione della Posta elettronica certificata ma in Sicilia in pochi si sono adeguati a quanto previsto dal Codice dell’amministrazione digitale.
    Inadempienti. Scaduta la data, fissata al 29 novembre, che obbligava tutti i professionisti iscritti agli ordini e collegi professionali a dotarsi della Pec. Solo il 25,5% si è adeguato.
    (29 dicembre 2009)
  • I vantaggi. Facilità di utilizzo e velocità di consegna - (29 dicembre 2009)
  • Gli ingegneri i più diligenti con i consulenti del lavoro -
    Sono state attivate più Pec dove gli stessi ordini hanno provveduto. I medici sono i meno virtuosi: inadempienti nel 90%
    (29 dicembre 2009)
  • Alla Regione sono attive circa 60 Pec interne -
    L’assessorato regionale al Bilancio si occupa dell’informatizzazione. Si lavora per renderle utilizzabili anche verso l’esterno
    (29 dicembre 2009)


comments powered by Disqus