Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia  su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Nel 2009 regionali più assenteisti
di Pierangelo Bonanno

Ai dirigenti la responsabilità di vigilare sul rispetto degli obblighi contrattuali da parte dei dipendenti. Visita medica di verifica tra le 10 e le 12 e nel pomeriggio tra le 17 e le 19

Tags: Dipendenti, Regione Siciliana, Renato Brunetta, Dirigenti



PALERMO - Il ministero per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione effettua, da giugno 2008, delle rilevazioni mensili volte a verificare le assenze dei dipendenti pubblici, ad esclusione dei comparti Scuola, Università, Pubblica Sicurezza e Vigili del Fuoco. Questo monitoraggio riferito al novembre 2009 riporta un incremento del 44,3% delle assenze per malattia rispetto allo stesso mese dell’anno precedente. Il dato riferito alla Regione Siciliana indica un aumento del 18,5%. Lo stesso ministero giustifica tale tendenza elaborando diverse ipotesi, in particolare: un aumento del rischio malattia;  un aggiustamento dei comportamenti individuali; una ripresa dei comportamenti opportunistici; una combinazione di questi tre fattori.

Il sito istituzionale della Regione, www.regione.sicilia.it, consente di visualizzare, attraverso un grafico di immediata lettura, presente a fianco del nostro articolo, il numero di assenze per malattia, relativi ai propri dipendenti, registrati mese per mese. Il dato che emerge, tra gli altri, è l’aumento della media dei giorni di assenza per dipendente passando da 1,1 a 1,3.
In Sicilia per evitare possibili distorsioni che inducano ad un uso opportunistico delle assenze per malattia, e al conseguente diritto alla retribuzione per la giornata lavorativa non effettuata, è stata emanata una nuova Circolare da parte dell’assessorato regionale alla presidenza.

In particolare, il dirigente generale dell’assessorato, Ignazio Tozzo, nella stessa Circolare, del 30 novembre scorso, con oggetto “assenze dal servizio per malattia – obblighi dei dipendenti”, ha tracciato le linee guida per una corretta e trasparente gestione dei giorni di malattia per gli impiegati regionali.
È opportuno sottolineare che, anche se è già operativo il decreto con il quale il ministro Renato Brunetta ha stabilito le nuove fasce orarie di reperibilità, dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00, per le visite mediche di controllo dei dipendenti pubblici, in Sicilia le fasce di reperibilità per i dipendenti regionali sono differenti, come ricorda la stessa Circolare, esse vanno dalle 10:00 alle 12:00 e dalle 17:00 alle ore 19:00.

Tozzo, nella stessa circolare, richiama l’attenzione  dei dirigenti in ordine all’attività di vigilanza sul rispetto degli obblighi contrattuali da parte dei dipendenti, tanto da rappresentare un efficace deterrente nei confronti di comportamenti assenteistici che compromettono l’efficienza, la credibilità ed il buon nome dell’Amministrazione regionale.

Il contesto descritto non può apparire completo se non ricordando che  nei prossimi mesi agiranno pienamente alcune importanti novità in materia di assenze per malattia, introdotte dal Decreto legislativo n. 150/2009 (“Riforma Brunetta della Pubblica Amministrazione”), come:  la possibilità del ministro per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione di modificare con decreto le fasce orarie di reperibilità domiciliare dei dipendenti in malattia; la digitalizzazione e trasmissione telematica all’Inps di tutti i certificati di malattia; la responsabilizzazione dei dirigenti nell’applicazione delle disposizioni che contrastano l’assenteismo, con sanzioni disciplinari in caso di mancata vigilanza.

In ordine a tali novità e sul conseguente ingresso nell’ordinamento regionale delle disposizioni in materia l’assessorato regionale al personale è in attesa, come ricorda la Circolare del 30 novembre, dei necessari pareri consultivi per comprenderne i limiti e gli ambiti di applicazione per i dipendenti della Regione siciliana.

Articolo pubblicato il 30 dicembre 2009 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus
Monitoraggio delle assenze da maggio 2008 a novembre 2009
Monitoraggio delle assenze da maggio 2008 a novembre 2009
Monitoraggio delle assenze da maggio 2008 a novembre 2009
Monitoraggio delle assenze da maggio 2008 a novembre 2009