Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

I vantaggi offerti dal bilinguismo per l'apprendimento dei bambini
di Redazione in collaborazione con Ellybee

Un bambino che legge sarà un adulto che pensa. L’apprendimento garantisce importanti benefici culturali



Esistono diversi studi scientifici che hanno dimostrato come già a 11 mesi il cervello dei bambini si dimostri più aperto all’apprendimento di nuovi suoni linguistici e che il bilinguismo rappresenta una risorsa importantissima per il bambino, in grado di fornire benefici sia culturali che linguistici. Per un bambino piccolo, imparare due lingue è un processo spontaneo, come iniziare a camminare. I benefici del bilinguismo nei bambini sono diversi: si impara a leggere prima rispetto ai coetanei monolingue, si ha maggiore creatività, un migliore rendimento scolastico e una superiore capacità di esprimersi.

La lettura è un’attività essenziale nella crescita: sviluppa l’immaginazione e facilita l’acquisizione del linguaggio. Leggere dei libri in inglese è quindi il modo più semplice ed efficace per il bambino di assimilare la grammatica e il vocabolario di una nuova lingua. I genitori possono far ascoltare anche tante canzoni in lingua inglese adatte ai bambini e disponibili in rete o nei negozi. Un altro modo divertente per imparare i nomi degli animali, i numeri, i mesi e tanto altro, sono le flashcards, cioè una serie di schede tematiche con disegno e parola che si prestano a tanti giochi.

Per familiarizzare più facilmente con l’inglese è importante che i bambini si avvicinino a questa lingua attraverso giochi e attività diversificate. Niente è più efficace che imparare divertendosi.

L’apprendimento deve essere un’esperienza positiva, divertente, gioiosa, lontano da ogni forma di stress o di obbligo. Deve essere come un gioco ed è proprio su questo aspetto che punta Ellybee: attraverso l’uso della Realtà aumentata con l’Ape app e al libro cartaceo, imparare non è mai stato cosi facile. Ogni piccolo ha i suoi tempi in ogni tappa dello sviluppo, non c’è un’età stabilita per gattonare, camminare, o abbandonare il vasino e questo vale anche per il linguaggio.

Silvia Morandi

Articolo pubblicato il 28 ottobre 2017 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐