Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Rifiuti pericolosi: discarica sequestrata nel ragusano
di Redazione

La Guardia di Finanza scopre un'area di 10 miia metri quadrati all'interno di un'azienda agricola nel territorio di Acate

Tags: Ambiente, Acate, Discarica, Rifiuti, Sequestro



ACATE (RG) - Una discarica abusiva, contenente oltre 20 tonnellate di rifiuti pericolosi, è stata scoperta dalla Guardia di finanza in territorio di Acate, in provincia di Ragusa. Sotto sequestro è finita un'area di 10 mila metri quadrati.
Le Fiamme gialle, nel corso di controlli lungo la strada provinciale 91, hanno scoperto nei pressi di un'azienda agricola, una vera e propria discarica a cielo aperto, contenente numerosi rifiuti abbandonati sul suolo non impermeabilizzato e quindi con conseguente rischio di contaminazione del sottosuolo e delle falde acquifere.
In particolare, sono stati rinvenuti imballaggi in plastica, rifiuti organici, vaschette di polistirolo e matasse di nylon, tutti materiali di scarto provenienti da agricoltura in serra, potenzialmente contaminati da prodotti fitosanitari e quindi altamente inquinanti e pericolosi. In alcune aree del sito sono stati scoperti numerosi accumuli di materiale vario incenerito, successivamente coperto da strati terrosi, in modo tale da non rendere visibile lo stoccaggio abusivo.
Gli investigatori hanno denunciato l'amministratore dell'Azienda agricola, a cui sono stati contestati gli "eco-reati" di realizzazione e gestione di discarica abusiva, nonché di combustione illecita di rifiuti. Ulteriori accertamenti sono in corso per individuare eventuali altri responsabili. 

Articolo pubblicato il 08 novembre 2017 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus