Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Verso il Black Friday: Internet grande mercato per risparmiare
di Michele Giuliano

Dai telefonini alle tv, si può pagare l’oggetto del desiderio fino al 40% in meno rispetto ai negozi “fisici”. I comparatori di prezzo danno un importante aiuto per scovare l’affare migliore

Tags: Black Friday, Internet, Web



PALERMO - Italiani popolo di risparmiatori. Secondo l’annuale indagine condotta da Acri in occasione della “Giornata Mondiale del Risparmio”, viene fuori che l’86% degli italiani ama mettere qualcosa da parte. Tra coloro che hanno risparmiato di più nel 2017 ci sono i giovani (il 41%) mentre le persone fra 31 e 44 anni hanno risparmiato meno (6 punti meno della media della popolazione).
 
Per il 65% degli italiani il risparmio significa attenzione alle spese superflue e agli sprechi. Ciò spiega perché sono tanti i consumatori che ponderano le loro scelte d’acquisto in maniera “smart”, ovvero sfruttando i sistemi di comparazione di prezzo online che spesso permettono di fare acquisti convenienti. Quali sono i prodotti che gli italiani preferiscono scegliere dopo una comparazione di prezzo online? Secondo un’analisi condotta da Pagomeno (www.pagomeno.it), confrontare i prezzi online permette un risparmio medio del 20% e addirittura del 40% su specifiche categorie merceologiche. Dai più gettonati smartphone (-21%) ai fitness tracker (-20%) e alle action cam (-16%), dall’ultimo oggetto del desiderio in cucina come l’estrattore di succo (-10%) all’elettronica a misura di bambino (-13%), fino alle piastre arricciacapelli (-24%) o ai droni (-25%), per arrivare all’intramontabile tv (addirittura -40%), gli italiani utilizzano i comparatori di prezzo per trovare ciò che desiderano ad un prezzo conveniente. I picchi di ricerche si hanno soprattutto all’arrivo di nuovi prodotti sul mercato o in occasioni particolari come nel caso dell’imminente “Black Friday”.
 
I più attenti ai soldi si rivelano gli uomini tra i 18 e i 44 anni: sono loro che confrontano i prezzi prima di acquistare e che rappresentano il 70% dell’utenza, contro il 30% delle donne, più impulsive e meno attente al portafogli. Nella top 5 dei risparmiatori troviamo i romani (30%), seguiti dai milanesi (26%), dai napoletani (9%), dai torinesi (8%) e infine dai bolognesi (5%). Il giorno preferito per cercare l’oggetto dei desideri, secondo www.pagomeno.it, è il lunedì mentre il picco mensile si ha solitamente dopo il 27, in coincidenza con l’arrivo dello stipendio che porta una maggiore disponibilità. Lo strumento utilizzato per raccogliere informazioni e per acquistare online è il mobile (sito e app) per il 53% degli italiani (con un picco nel momento del couchsurfing tra le 21 e le 22 di sera) contro il 47% che lo fanno da desktop (con un picco alle 11 e uno alle 16), un divario che durante il weekend aumenta raggiungendo rispettivamente il 60% contro il 40% e incoronando la domenica come giornata preferita per fare shopping da smartphone o tablet.
 
Internet detta l’agenda degli acquisti, dunque, abbassa il rischio di spese frettolose e pianificate con troppa superficialità, diventa il garante massimo del consumatore, democratico, libero, semplice. La comodità e l’efficienza in tempo reale di un sistema che ha saputo riscrivere la logica del fare la spesa, a patto che si presti sempre attenzione a siti ingannevoli o semplicemente mossi dal solo intento propagandistico. La buona notizia è che per trovare prezzi e offerte convenienti non è più necessario fare la spola da un discount all’altro: basta collegarsi ai numerosi siti di settore che permettono di comparare i prezzi di migliaia di prodotti venduti in supermercati, ipermercati e discount di tutto il territorio nazionale. Così si risparmiano tempo e denaro.

Articolo pubblicato il 11 novembre 2017 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus