Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twittergoogle qds rss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app
Impresentabili e condannati all'Ars, ieri e oggi
di Redazione

I guai con la giustizia e i politici sotto l'ombra del sospetto non sono un fenomeno nuovo: ecco come è andata nelle ultime due legislature alla Regione Siciliana, nel servizio di domani del Quotidiano di Sicilia

Tags: Deputati, Ars, Condannati, Impresentabili, Regione



PALERMO – L’arresto per estorsione del candidato grillino non eletto Fabrizio La Gaipa tiene alta l'attenzione sul problema degli "impresentabili", quei politici che hanno avuto guai con la giustizia o si trovano comunque sotto l'ombra del sospetto e quindi in una situazione di moralità non perfettamente specchiata da consentire loro di ricoprire un incarico pubblico. 
 
Il problema non è nuovo e anche in passato sono stati parecchi i politici che hanno fatto molto parlare di sé per vicende analoghe: per esepmio, nelle ultime due legislature si contano sette deputati regionali sospesi o decaduti a seguito di condanne.
Da Salvino Caputo, condannato per abuso di ufficio per fatti risalenti a quando era sindaco di Monreale, a Francesco Cascio (Ncd), condannato a due anni e otto mesi per corruzione, a Girolamo Fazio (Pdl, poi Gruppo Misto), arrestato nell’ambito dell’inchiesta sull’assegnazione di fondi per il trasporto marittimo. Questo, tanto per citarne alcuni.
I nomi e le vicende degli altri parlamentari condannati e decaduti li troverete domani nel servizio di Valeria Arena sul Quotidiano di Sicilia, in edicola e online. 
 

Articolo pubblicato il 14 novembre 2017 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐