Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Catania - Corso Martiri, c'è una data che potrebbe fare la storia
di Desirée Miranda

L’11 dicembre dovrebbero partire i lavori. Ecco gli altri cantieri aperti

Tags: Catania, Corso Dei Martiri, Enzo Bianco



CATANIA - Nella prima decade di dicembre saranno presentate dall’amministrazione importanti novità a proposito del bando di trasformazione del Corso dei Martiri di Catania. La notizia arriva tra le righe della conferenza di presentazione del piano manutenzioni che l’amministrazione ha presentato alla città.
 
Da giorno 11 dicembre dovrebbe partire il cantiere dato che “sono state già definite tutte le procedure di aggiudicazione dei cinque lotti di opere di primaria urbanizzazione e parallelamente stiamo avviando la conferenza dei servizi per potere approdare all’opera più importante sia in termini economici - parliamo di un’opera di circa 14 milioni di euro - che di realizzazione, ovvero l’operazione di piazza della Repubblica dove si realizzeranno 350 posti auto e un parco a verde”, spiega l’assessore all’urbanistica del comune di Catania, Salvatore Di Salvo.
 
Sono tanti i punti di intervento e trasformazione del tessuto cittadino e tanti i cantieri che intasano le strade con buona pace dei cittadini. “Pensiamo al lato positivo, per una volta, pensiamo che stiamo trasformando la città che diventa sempre più moderna e all’avanguardia”, dichiara il primo cittadino Enzo bianco, a chi gli chiede cosa dire ai catanesi che si accingono alle spese natalizie e che appunto, avranno maggiori difficoltà di spostamento.
 
In realtà, i cantieri in città sono già una realtà con cui i cittadini convivono da tempo, ma aumenteranno. Pensiamo ai lavori al Tondo Gioeni con l’abbattimento del ponte prima e la creazione del muro di contenimento e la fontana di abbellimento che sono in corso di realizzazione, ma pensiamo anche ai tanti cantieri per l’operazione Open Fiber di diffusione della fibra ottica super veloce per le connessioni internet.
 
“Ci sono già tanti micro cantieri e con l’aggiunta di questi avremo un grande miglioramento della città con anche una notevole ricaduta di occupazione per il nostro territorio”, aggiunge il sindaco.
 
Ma non è finita qui. Tra i cantieri in corso d’opera, alcuni sono anche legati alla metropolitana che piano piano si sta estendendo a tutta la città tentando di diventare un’alternativa vantaggiosa all’utilizzo dell’auto privata, soprattutto per chi deve raggiungere il centro cittadino. Anche perché, come spiega ancora l’assessore Di Salvo, secondo il progetto dell’amministrazione “il centro storico dovrebbe diventare per lo più pedonale, escludendo i residenti”, dice. Tra i grandi progetti inoltre, anche una stazione ferroviaria all’interno dell’aeroporto Fontanarossa che dovrebbe rendere lo scalo catanese moderno, all’avanguardia e soprattutto facilmente raggiungibile. A gennaio, infine, dovrebbero partire i lavori per il progetto Cta Mover che prevede numerosi interventi di messa in sicurezza e innovazione delle strade. Catania cantiere aperto, insomma. Non resta che aspettare.

Articolo pubblicato il 21 novembre 2017 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus