Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Consumatori e bollette da incubo, cosa e come fare per risparmiare
di Michele Giuliano

I consigli di “Helpconsumatori”: come riuscire a evitare gli sprechi senza peggiorare la qualità della vita. Vademecum per provare a contenere i costi di acqua, gas, luce e telefono

Tags: Consumatori, Bollette, Gas, Luce, Telefono



CATANIA - Le bollette per molti consumatori italiani, e quindi anche siciliani, sono un vero incubo. Spesso sono poco chiare, anche se molta strada si sta facendo su questo fronte. In molti casi sono decisamente care, a fronte di consumi non sempre elevati. Va detto che ci sono costi fissi, come quelli di abbonamento, ma molto si può senza dubbio fare per avere case più efficienti sul piano energetico e dei consumi e al contempo anche più attente al rispetto dell’ambiente.
 
A dare sotto questo aspetto dei consigli è “Helpconsumatori.it”, il giornale on line del consumo tra i più cliccati in Italia. Prima cosa affrontata è l’acqua che ha un costo tutto sommato piuttosto contenuto, ma è un bene prezioso, che non va sprecato. Anche la bolletta dell’acqua può salire e diventare impegnativa, spesso anche se riteniamo di non averne consumata molta. Magari beviamo acqua in bottiglia e stiamo attenti agli sprechi, chiudendo il rubinetto quando ci laviamo i denti e limitando il tempo sotto la doccia, ma a quanto pare questo non basta. Scegliere la giusta rubinetteria bagno può essere molto importante, non solo per avere un bagno più bello, ma anche per renderlo più funzionale: “Un buon miscelatore - sostiene Helpconsumatori - non solo permette di regolare con facilità la temperatura, ma riduce i consumi (e gli sprechi) di acqua e gas. Impianti moderni e costantemente controllati fanno il resto”.
 
Un’altra bolletta che spesso si rivela impegnativa da pagare è quella della luce. Oggi ci sono vari fornitori tra i quali è possibile scegliere, così come diversi piani tariffari. Quindi i consumatori dovrebbero scegliere sulla base delle proprie esigenze. Se ad esempio durante il giorno in genere non si è in casa per impegni di lavoro ci si potrebbe orientare su tariffe che prevedono costi particolarmente vantaggiosi alla sera. Ci sono poi vari accorgimenti che consentono di tagliare in modo considerevole la bolletta: “Usate lampadine a basso consumo - aggiunge il giornale d’informazione - ed evitate di tenere la luce accesa quando non è necessario, magari in più stanze contemporaneamente. Scegliete elettrodomestici di ultima generazione e particolarmente efficienti sul piano energetico. Preferite televisori e altri dispositivi senza luce di standby. Fate la lavatrice la sera o nei festivi, quando costa meno e cercate di evitare il mezzo carico”.
 
Capitolo telefono, anche questo molto delicato dal momento che recenti indagini statistiche hanno fatto emergere come vi siano un milione di utenti in Italia che risultano morosi. “Per quanto riguarda il telefono, - è il consiglio di Hc - valutate bene se effettivamente vi serve una linea fissa, visto che molto probabilmente ogni membro della vostra famiglia ha un cellulare”. Ora si sta invece particolarmente attenti alla bolletta del gas dal momento che è tornato l’inverno e le temperature si sono abbassate con conseguente accensione degli impianti di riscaldamento. Nei mesi più freddi senza dubbio è la bolletta del gas a fare più paura: “Non consiglieremo mai di stare al freddo, - sostiene Helpconsumatori - ma spesso le nostre case in inverno sono decisamente troppo calde. Regolate il termostato usando il buon senso e se ne avete uno programmabile sfruttatelo scaldando casa poco prima del vostro rientro dal lavoro. La notte, se dormite sotto pesanti coperte potete anche spegnere il riscaldamento o comunque ridurlo al minimo”.

Articolo pubblicato il 24 novembre 2017 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus