Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Catania - Raccolta differenziata, terzo bando. Si rischia un altro passaggio a vuoto
di Desirée Miranda

Rosario D’Agata: “A giorni il nuovo bando”. Intanto prosegue il “tour” nelle piazze

Tags: Catania, Rifiuti, Raccolta Differenziata, Rosario D'agata



CATANIA - “Abbiamo fatto tutto e inviato all’Urega. Adesso stiamo aspettando che procedano alla pubblicazione e quindi alla determina del termine entro il quale presentare le domande. È una questione di pochi giorni ormai, una settimana al massimo”. Parla così l’assessore all’ecologia del comune di Catania, Rosario D’Agata, a proposito del nuovo bando per la raccolta differenziata in città. Il terzo dopo che nessuno si è presentato le prime due volte. Abbiamo chiesto all’assessore in cosa consistono le modifiche apportate al nuovo bando, ma se da una parte spiega che “si tratta di modifiche tecniche che dovrebbero fare superare eventuali questioni che sono state rappresentate”, dall’altro non vuole esporsi più di tanto.
 
“Più di questo non posso dire, leggerete non appena sarà pubblicato”. L’incognita della diserzione della gara, di importo complessivo a base di gara, Iva esclusa, pari a circa 319 milioni per una durata di 7 anni, quindi rimane. E se come le altre volte si chiederà troppo in cambio di poco non è detto che il terzo tentativo abbia una sorte diversa dai precedenti. Intanto però, continua la proroga di affidamento a seguito di procedura negoziata a r.t.i. Senesi spa - Eco.car. srl che, come il contratto scaduto ad agosto, ha una durata di 106 giorni, ovvero fino al mese di dicembre, per un impegno di spesa totale di quasi 12milioni 400mila euro.
 
La mancata aggiudicazione del bando settennale porterebbe probabilmente a ulteriore proroga considerando l’importanza del servizio che non può non essere espletato. In quest’ambito continuano gli step di raccolta cittadina e diversi sono gli incontri che l’amministrazione, con il supporto di Conai, il Consorzio Nazionale Imballaggi, organizza al fine di sensibilizzare i cittadini e raccogliere le loro dichiarazioni. L’ultima in ordine di tempo, nell’ambito del progetto Catania Rinasce, si è svolta lo scorso sabato a piazzale Sanzio, in piazza Giovanni Verga e in piazza Ettore Majorana, le stesse piazze dove si svolgerà anche il prossimo incontro fissato per il 3 dicembre dalle 8 alle 13.
 
Accanto alla sensibilizzazione dei cittadini però, “come amministrazione stiamo lavorando soprattutto in ordine ai controlli”, spiega l’assessore D’Agata. “Quanto prima ci saranno dei volontari delle associazioni ambientaliste, associazioni di carabinieri e di polizia di stato in congedo, che collaboreranno con l’amministrazione segnalando alla nostra polizia municipale gli eventuali trasgressori. L’obiettivo è fare capire ai cittadini come dovrebbe funzionare la raccolta differenziata punendo i trasgressori. Sono tante le multe a proposito, “tra le 700 e le 800 nel corso dell’anno”, aggiunge l’assessore all’ecologia del Comune di Catania. A essere colpiti sono soprattutto i pendolari dei rifiuti, ma anche i depositi fuori orari o addirittura fuori dal sito di raccolta.

Articolo pubblicato il 28 novembre 2017 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus