Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Catania - Corso Martiri della Libertà partono i lavori di recupero
di Desirée Miranda

Lunedì il via al progetto per cambiare San Berillo e il centro storico

Tags: Catania, Corso Dei Martiri, San Berillo



CATANIA - Sembra incredibile, ma dopo circa 60 anni di incuria e abbandono, il prossimo 11 dicembre avranno inizio i lavori di recupero del Corso dei Martiri della Libertà secondo il progetto dell’architetto Mario Cucinella. Dopo tanti annunci siamo finalmente arrivati al momento della firma del contratto e quindi alla fase della posa della prima pietra, almeno per alcuni dei lotti in programma, che prevedono alcune opere di urbanizzazione e di verde.
 
L’annuncio era stato fatto già a metà novembre, durante la presentazione delle opere di manutenzione per la città. “Sono state già definite tutte le procedure di aggiudicazione dei cinque lotti di opere di primaria organizzazione – ha dichiarato l’assessore all’urbanistica di Catania, Salvo Di Salvo - e parallelamente stiamo avviando la conferenza dei servizi per potere approdare all’opera di urbanizzazione più importante in termini sia economici perché parliamo di un’opera di circa 14 milioni di euro, che di realizzazione, ovvero l’operazione di piazza della Repubblica dove si realizzeranno 350 posti auto e un parco a verde”, ha aggiunto.
I privati dovranno ovviamente attenersi al Protocollo di legalità “per la prevenzione delle infiltrazioni mafiose e dei fenomeni corruttivi per la realizzazione delle opere nel comprensorio di corso Martiri della Libertà”, atto propedeutico per l’apertura dei cantieri, firmato lo scorso luglio dal sindaco di Catania Enzo Bianco e la prefetto della città Silvana Riccio.

I lavori dureranno circa sei mesi, 180 giorni naturali e consecutivi per la precisione, per un importo di quasi due milioni di euro, e interesseranno le aree adiacenti al corso dei Martiri, tanto che chi passa da lì in questi giorni, ha già notato la chiusura al traffico di alcune delle strade della zona. In particolare, verranno eseguiti alle spalle della scuola Vespucci, vicino la chiesa del Crocifisso della Buona Morte di piazza Falcone, ma anche a fianco di piazza Grenoble tratto di via Fischetti tra corso dei Martiri e via Archimede.

Il progetto in campo però è molto più grande e prevede molto più della sistemazione di quanto si sta avviando, ovvero dell’area verde e delle opere di prima urbanizzazione. L’investimento complessivo, una volta portato a termine, dovrebbe cambiare il volto non solo del quartiere di San Berillo, ma di tutto il centro storico. Comunque, per procedere con i lavori delle aree denominate Vp1 e Vp2, le aree di maggiore estensione a ridosso di piazza della Repubblica,dove è previsto un parcheggio interrato multipiano e un’area verde molto ampia e per la cui realizzazione saranno necessari oltre 14 milioni di euro, si dovrà attendere il nuovo anno.
Solo dopo la conferenza dei servizi si potrà bandire la gara e successivamente procedere con i nuovi cantieri. “Parola d’ordine: rigenerazione urbana, per mettere Catania in linea con il resto d’Europa” è il leitmotiv dall’architetto Mario Cucinella, progettista del nuovo Corso Martiri della Libertà.

Articolo pubblicato il 08 dicembre 2017 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus