Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Santa Lucia a Siracusa, ecco il programma del 13 dicembre
di Redazione

Nel pomeriggio la tradizionale processione per le vie della città con il simulacro della martire siracusana, nel contesto di una festa molto partecipata da cittadini e pellegrini che vengono da tutta la Sicilia

Tags: Santa Lucia, Festa, Religione, Siracusa, Belpasso



SIRACUSA - Si celebra oggi la festività di Santa Lucia, vergine e martire siracusana, che nella sua città trova una particolare devozione da parte dei cittadini e dai numerosi pellegrini che sia oggi, sia nel giorno dell'Ottava (il 20 Dicembre) partecipano ai vari momenti previsti dal programma. 
 
Alcune curiosità di quest'anno
 
Come già annunciato dall'Arcidiocesi di Siracusa, la Festa di quest'anno è dedicata all'arcivescovo emerito di Siracusa Mons. Giuseppe Costanzo, che festeggia ottant'anni. Proprio lui ha tenuto il Panegirico della Santa oggi in Cattedrale. La seconda dedica è per il Maestro di Cappella, Benedetto Ghiurmino, che quest'anno festeggia i cinquant'anni di devozione alla Patrona.
 
Niente fuochi all'uscita della Santa, oggi pomeriggio
 
Per quanto riguarda la processione di oggi pomeriggio, come comuniicato dagli organizzatori, all'uscita del simulacro dalla Cattedrale non ci saranno i fuochi pirotecnici, che saranno solo nella processione dell'Ottava, all'altezza del ponte Umbertino. Invece quando il simulacro della Patrona apparirà sul sagrato le campane in bronzo suoneranno a festa, in un coro con le altre campane della città, per richiamare la comunità di fedeli".
 
Il programma del pomeriggio
 
Oggi pomeriggio, alle ore 15,30, secondo il programma, ci sarà la processione delle Reliquie e del Simulacro della Santa Patrona, dalla Cattedrale alla Basilica di Santa Lucia al Sepolcro. Il simulacro viene preceduto da una vara che espone le Reliquie della santa portate a spalla da donne.
 
Dopo un breve discorso a sfondo sociale dell'arcivescovo alla cittadinanza, la processione scende lungo il passeggio Aretusa per varcare, nel tardo pomeriggio, la "Porta Marina" (attigua al Porto grande), qui avviene uno dei momenti più toccanti della giornata, ovvero il saluto di marinai e di militari che fanno suonare a festa le sirene delle loro navi. Dopo di ciò, il simulacro di santa Lucia può dirigersi verso il ponte a Lei intitolato per consentire una sosta di alcuni minuti.
 
Quando il corteo è ormai sulla terraferma, percorre il corso Umberto dove svolta per viale Regina Margherita avvicinandosi quindi al cuore della Borgata Santa Lucia salendo per via Piave fino ad arrivare in piazza Santa Lucia e alla Basilica di Santa Lucia al Sepolcro.
 
Entrato in basilica, il simulacro viene sistemato sull'altare maggiore dove resterà dinanzi ai fedeli per i successivi sette giorni.
 
Nel dettaglio, ecco l'itinerario che la processione percorrerà: via P Picherali, Passeggio Aretusa, via Ruggero Settimo, Porta Marina, via Savoia, largo XXV Luglio, piazza Panali, corso Umberto I (durante la sosta omaggio delle Forze Armate alla Santa Patrona), Regina Margherita, via Arsenale, via Piave, via Ragusa e piazza Santa Lucia.
 
Alla processione parteciperà la Banda della Città di Siracusa. Durante la processione, nell'ambito del progetto "Musica per tutti" faranno m omaggio alla Patrona gli alunni degli Istituti Comprensivi di Siracusa "Verga", "Giaracr, "Lombardo Radice" e "Santa Lucia" nella scalinata della Camera di Commercio e degli alunni degli Istituti "Costanzo", "Vittorini", "Mattoglio" e Wojtyla" nello spazio antistante la Scuola di Musica Privitera nel viale Regina Margherita.
 
All'arrivo del Simulacro nella Basilica del Sepolcro, frà Daniele Cugnacas Parroco della Parrocchia Santa Lucia al Sepolcro, presiederà la Celebrazione Eucaristica.

Articolo pubblicato il 13 dicembre 2017 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus