Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Ragusa-Catania, i ritardi "non dipendono dal Governo"
di Redazione

 Il ministro Delrio a Pozzallo: "Il promotore aveva un anno di tempo per fare il progetto esecutivo e accedere al finanziamento, stiamo verificando"

Tags: Ragusa-catania, Autostrada, Delrio, Infrastrutture



POZZALLO (RG) - "Lo Stato non puo' essere il bancomat dei privati". Lo ha detto il ministro Graziano Delrio che, in visita a Pozzallo, ha affrontato anche i temi riguardanti le infrastrutture in provincia di Ragusa con particolare riferimento alla Siracusa-Gela e alla Ragusa-Catania, due opere in attesa di uno slancio.
 
Riguardo alla Ragusa-Catania, nel maggio scorso Delrio aveva parlato di un impegno del Governo per far partire i lavori in tempi certi. "Avevo detto - ha spiegato - che avevamo sbloccato la Ragusa-Catania. Il promotore aveva un anno di tempo per fare il progetto esecutivo e accedere al finanziamento, ma c'è un ritardo che non dipende dal Governo e che stiamo verificando. Tengo a precisare che si tratta di un contratto tra lo Stato e i privati e ognuno deve fare la propria parte, se il privato non ce la fa allora si apre un altro ragionamento".

Articolo pubblicato il 19 dicembre 2017 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus