Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Pagamenti alle imprese, gli enti siciliani grandi ritardatari
di Redazione

Tempi lunghi per liquidare le fatture: gli enti dell'Isola impiegano mediamente due settimane in più rispetto al resto d'Italia. Si arriva fino a 97 giorni in più, mentre a Bolzano pagamenti in 36 giorni 

Tags: Imprese, Pubblica Amministrazione, Pagamenti, Fatture, Tempi



PALERMO - In Sicilia i tempi medi di pagamento della Pubblica amministrazione alle imprese sono di 72 giorni rispetto alla media nazionale di 58 giorni. Numeri allarmanti evidenziati da uno studio di Confartigianato Sicilia.
 
Tra le prime 10 province italiane con i tempi più elevati ci sono Agrigento (97 giorni), Siracusa (80), Caltanissetta (75), Palermo (72), Catania (69) e Messina (67).
 
La più virtuosa è la Provincia Autonoma di Bolzano dove la pubblica amministrazione paga in media in 36 giorni.
 
L'analisi per tipologia degli enti pagatori mette in evidenza che il sistema sanitario, che dovrebbe pagare le proprie fatture entro 60 giorni dalla data del loro ricevimento, in Sicilia impiega in media 77 giorni, 12 in più rispetto alla media nazionale.
 
Per i Comuni, la Sicilia registra tempi medi di pagamento di 78 giorni e si piazza al sesto posto con 18 giorni in più rispetto alla media nazionale.

Articolo pubblicato il 22 dicembre 2017 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐