Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Catania - Forti raffiche di maestrale. Danni e disagi in tutta la provincia
di Davide D'Amico

Circa 200 le richieste d’intervento. Chiuso e poi riaperto tratto A18

Tags: Catania



CATANIA - Tra la notte di mercoledì e la mattinata di giovedì i Comuni della fascia ionica della Sicilia sono stati interessati da una condizione di instabilità climatica provocata da forti raffiche di vento di maestrale.
Centinaia le chiamate giunte alla sala operativa dei vigili del fuoco per segnalare cartelloni pubblicitari divelti, alberi abbattuti e oggetti che hanno ostruito le strade in tutta la provincia.
 
A Catania il vento ha spinto al centro della carreggiata alcuni cassonetti dei rifiuti lungo la circonvallazione di Catania. Disagi si sono registrati anche in via Leucatia, nel quartiere residenziale Canalicchio, per un albero abbattuto che ha danneggiato i cavi elettrici, lasciando un intero rione al buio. Danni anche alle strutture pubbliche. Il controsoffitto del nuovo reparto di Osservazione breve intensiva dell’ospedale Garibaldi Centro di piazza Santa Maria di Gesù ha ceduto improvvisamente. Per fortuna soltanto tanta paura per operatori e pazienti.

Nel catanese i disagi più grandi si sono registrati nella zona tra Zafferana Etnea, Viagrande, Pedara e Trecastagni per la caduta di alberi e tetti divelti. Grandi difficoltà anche a Mascali, Sant’Agata Li Battiati, Misterbianco e Mascalucia.
 
Nella mattinata i vigili del fuoco del Comando provinciale di Catania hanno dovuto far fronte a circa 180 interventi in tutta la provincia. A dar loro man forte sono arrivate squadre da Caltanissetta, Messina, Palermo ed Enna.
 
Numerose squadre di tecnici dell'Enel si sono messe subito al lavoro per ripristinare disservizi che si sono registrati a ‘macchia di leopardo’ a Catania e provincia dopo che l’erogazione dell’energia elettrica è stata interrotta per la caduta di alberi sulla rete di distribuzione. A rallentare i lavori anche le difficoltà per i tecnici, in alcuni casi, di raggiungere le zone dove si è verificata l'interruzione per il blocco delle strada d’accesso.
 
A Catania, il sindaco Enzo Bianco ha disposto la chiusura del Giardino Bellini e dei parchi e cimiteri comunali. Il provvedimento fanno sapere in una nota dal Comune, resterà in vigore sino all’emanazione di un nuovo bollettino meteo che indichi condizioni di miglioramento, saranno comunque assicurati tutti i servizi essenziali.

Intanto è stata riaperta al traffico l’autostrada A18 Catania-Messina, anche nel tratto Giarre-Fiumefreddo di Sicilia, che era stata chiusa dopo le 4 per la caduta, dovuta al forte vento, di diversi alberi, compreso uno secolare che ha invaso la corsia di marcia, senza procurare danni a mezzi o persone. Resta chiuso, nel momento in cui scriviamo, il casello di Giarre della A18 per problemi di stabilità di un palo per l’energia elettrica.

Articolo pubblicato il 05 gennaio 2018 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐