Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Spid, ecco come ottenerlo
di Serena Giovanna Grasso

Occorre un indirizzo e-mail, numero di cellulare, tessera sanitaria e documento di identità valido. Necessario registrarsi sul sito di uno degli “Identity provider” come Aruba o Poste italiane

Tags: Spid, Pubblica Amministrazione



PALERMO - Sistema pubblico di identità digitale: lo strumento che con un solo nome utente e password consente l’accesso a tutti i servizi online delle pubbliche amministrazioni sia da computer che da tablet e smartphone.
 
Ma come è possibile ottenere l’accesso a questo utile strumento? È tutto abbastanza semplice. Intanto bisogna essere maggiorenni. Secondo le istruzioni fruibili sul sito dell’Agenzia per l’Italia digitale, occorre essere in possesso di un indirizzo e-mail, un numero di telefono cellulare, tessera sanitaria e di un documento di identità valido (uno tra carta di identità , passaporto o patente).
 
Il primo passo è quello di registrarsi sul sito di uno degli “Identity provider” a scelta tra Aruba, InfoCert, Namirial, Poste Italiane, Register.it, Sielte e Tim. I tempi di rilascio dell’identità digitale dipendono dai singoli gestori.
La procedura di registrazione varia a seconda dell’Identity provider scelto.
 
Aruba
Se si sceglie Aruba si può procedere via webcam collegata al computer, scegliendo la modalità di riconoscimento completamente online. Si tratta di una procedura particolarmente veloce: infatti, sono necessari dieci minuti per l’inserimento dei dati online e dodici minuti per il riconoscimento via webcam. Il servizio può essere richiesto ogni giorno e a qualsiasi ora. La registrazione è però a pagamento ed ha un costo pari a 14,90 euro più Iva.
 
Infocert
Se si sceglie Infocert, sarà possibile optare tra la registrazione online via webcam e quella effettuata di persona presso lo sportello. Nel primo caso, un operatore Infocert aiuterà nel completamento della registrazione e non sarà necessario stampare nulla. Il servizio costa 19,90 euro ed è disponibile dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18. Se si opta per la seconda modalità, sarà necessario recarsi nell’ufficio più vicino tra i 250 presenti in tutta Italia per concludere la registrazione ed ottenere le credenziali. In questo caso, il soggetto sarà contattato da un operatore per concordare un appuntamento.
 
Namirial
Al momento questo l’uso di questo Identity provider è più limitato. Infatti, chi scegli Namirial può procedere solo recandosi di persona presso la sede di Senigallia, in provincia di Ancona, previo appuntamento.
 
Poste Italiane
Poste italiane è l’Identity provider che offre un maggior numero di alternative. Si può infatti optare tra la registrazione gratuita online, di persona presso gli uffici postali in modalità gratuita o a pagamento tramite servizio a domicilio. Se durante la registrazione si richiede quest’ultima opzione, il servizio viene effettuato dai portalettere ad un costo di 14,50 euro entro cinque giorni lavorativi successivi alla registrazione.
 
Register.it
In questo caso, è prevista la registrazione online gratuita, guidata dalle indicazioni fornite dagli operatori del call center tutti i giorni tra le 9 e le 18.
 
Sielte
Sielte offre due scelte gratuite: registrazione via webcam o di persona. Nel primo caso, bisogna seguire le istruzioni fornite dagli operatori, nel secondo caso sarà necessario recarsi presso l’ufficio più vicino per completare la registrazione.
 
Tim
Anche Tim offre la possibilità di procedere alla registrazione tramite webcam, mentre il completamento della registrazione di persona potrà avvenire solo presso l’ufficio di Pomezia, in provincia di Roma.
 
Infine, tutti gli Identity provider elencati consentono il completamento della registrazione online tramite un lettore di smart card da collegare al computer se si è in possesso di una Carta di identità elettronica o di una Carta nazionale dei servizi.

Articolo pubblicato il 24 gennaio 2018 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus