Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Palermo - Crisi idrica, turnazione ancora in bilico
di Redazione

Precisazioni di Comune e Amap circa gli interventi in corso

Tags: Palermo, Siccità, Amap



PALERMO - Amministrazione comunale del capoluogo e Amap sono al lavoro proprio in queste ore per la pianificazione degli interventi legati alla siccità e al conseguente stato di calamità naturale che dovrebbe essere deciso dal Governo nazionale giovedì prossimo 8 febbraio e a seguito del quale il commissario valuterà tempi e modalità dell’eventuale turnazione idrica a Palermo.
 
“Il sindaco Leoluca Orlando – hanno fatto sapere in una nota congiunta Comune e azienda - ha mantenuto in queste settimane un contatto costante con il presidente della Regione, Nello Musumeci, e con il presidente del Consiglio dei ministri, Paolo Gentiloni, garantendo tutto il supporto necessario per la dichiarazione dello stato di calamità naturale a Palermo e nell’intera Sicilia”.
“Dichiarazione – ha commentato Orlando - sollecitata dal Comune di Palermo e Anci da oltre un anno, ma sempre disattesa dal precedente Governo regionale”.
 
In queste ore, intanto, Amap sta fornendo a tutti gli enti interessati le informazioni relative a tutte le azioni intraprese, le opere realizzate e la progettualità definitiva e utile per una efficace e immediata operatività conseguente alla indilazionabile dichiarazione dello stato di calamità naturale. L’azienda ha fornito, inoltre, il quadro storico dell’andamento delle precipitazioni, nonché della funzionalità e fruibilità dei diversi impianti e bacini che apportano acqua verso il capoluogo e la provincia.
 
“Nei prossimi giorni – hanno aggiunto i due Enti nella nota inviata ieri - verrà completato e definito nel dettaglio ogni elemento tecnico perché, ove non cambiassero le condizioni meteorologiche, il commissario nominato dal Governo nazionale e dotato di poteri straordinari possa rendere operativi i progetti già definiti da Amap e possa valutare eventuali turnazioni”.
 
“Va chiarito – hanno concluso Comune e Amap - che a oggi la turnazione non è stata decisa né, tantomeno, sono state previste date e orari specifici per singole aree della città. L’Amap e tutta l’Amministrazione comunale, in raccordo e su indicazione del commissario si adopereranno, in caso di avvio delle turnazioni, per dare ai cittadini dettagliate e tempestive informazioni al fine di ridurre al minimo i disagi”.

Articolo pubblicato il 06 febbraio 2018 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus