Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia è su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Aci Castello, in via Re Martino partiti i lavori per il collettore
di Desirée Miranda

Fino al 3 marzo divieto di transito da via XXI Aprile a via Dietro le mura

Tags: Catania, Collettore Fognario, Acicastello, Filippo Drago



ACICASTELLO - Alla fine i lavori in via Re Martino ad Acicastello, per permettere la posa della tubazione del nuovo collettore fognario che finalmente porterà i reflui del Comune al depuratore catanese di Pantano d’Arci, sono partiti. Dovevano iniziare lo scorso 5 febbraio, ma a causa di una diatriba, poi risolta, tra il sindaco Filippo Drago e il responsabile dei lavori per la Regione Ignazio Cassaniti e quindi l’azienda, ha rinviato il via a ieri 20 febbraio.
 
C’erano problemi di sicurezza e pubblica incolumità secondo il primo cittadino del comune rivierasco per mancanza di opportune segnalazioni alla cittadinanza; in realtà c’erano e, qualora insufficienti, si potevano risolvere senza bisogno di bloccare tutto, secondo il responsabile dei lavori. Diatriba a parte, gli scavi nel tratto di via Re Martino che collega la via Fornace a via Dietro le mura sono partiti secondo quanto stabilisce l’ordinanza n.42 del 15 febbraio 2018.
 
“Dal 20 febbraio 2018 al 3 marzo 2018 - si legge nel documento - viene istituito il divieto di circolazione veicolare ad esclusione dei residenti in via Re Martino nel tratto da via XXI Aprile (bivio nord) a via Dietro le mura n.14 (angolo con via dei Normanni)”.
I veicoli in transito su via Re Martino e provenienti da Catania pertanto, per raggiungere la nazionale, ovvero via XXI Aprile, potranno svoltare su via Dietro le mura in prossimità di piazza Leonardi, la cosiddetta Porta Messina di Acicastello e utilizzare una delle traverse. Inoltre, perché si possano eseguire i lavori per il collettore fognario, viene istituito il divieto di sosta con rimozione coatta e divieto di circolazione ad esclusione dei residenti in via Fornace, dall’angolo con via Marconi fino alla semicarreggiata di via Re Martino.
 
Per permettere la circolazione dei veicoli invece viene istituito il doppio senso di circolazione e quindi il divieto di sosta con rimozione coatta in via Marconi nel tratto da via Veneto a via Fornace e in via Veneto tra via Re Martino e via Marconi.
 
Deviato anche il percorso degli autobus di linea Amt e Ast. I mezzi in servizio provenienti da Catania della linea 534 garantita da Amt, secondo quanto comunica l’azienda stessa sul sui sito web, “giunti in via in Acicastello proseguiranno su via Caruso, via Messina, Ss. 114, via XXI Aprile, via Livorno da dove riprenderanno il normale percorso di linea in direzione Acitrezza.
 
Per quanto riguarda il percorso di ritorno, i mezzi in servizio all’uscita di Acitrezza percorreranno la Ss 114, svolteranno a sinistra su via Mollica, via A. Musco, da dove riprenderanno il normale percorso di linea in direzione Catania”.
Nessuna segnalazione sulla variazione di percorso della linea 597 invece, sul sito dell’Azienda siciliana trasporti, ma il servizio sarà comunque garantito.
 
“I lavori procedono bene - afferma il responsabile Ignazio Cassaniti -. È stato fatto un sopralluogo da parte dell’amministrazione comunale e non è stato contestato nulla”, aggiunge.
 
“Certo dobbiamo fare i conti sia con i procedimenti burocratici sia con i tempi tecnici per l’arrivo delle tubature di diversi diametri i cui tempi di richiesta e consegna vanno parametrati a quelli burocratici, ma procediamo - sostiene -. Siamo sempre disponibili al dialogo e alla collaborazione e seppure stiamo dando dei disagi ai cittadini per dei lavori di cui non vedono immediato riscontro, tranne in piccole circostanze, hanno sempre dimostrato di comprendere sia l’importanza dei lavori che la serietà della ditta che cerca sempre di favorire i residenti”.

Articolo pubblicato il 21 febbraio 2018 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus