Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Borgo dei Borghi: Castroreale (Me) al secondo posto
di Redazione

Nell'edizione 2018 si è classificata subito dietro Gradara, nelle Marche. Il responsabile dell'attività promozionale, Sapienza "Primi nel web voting". Più di tre milioni di visualizzazioni per la pagina Fb. Negli anni scorsi Sicilia in primo piano con i successi di Gangi, Montalbano Elicona e Sambuca di Sicilia ALL'INTERNO IL FILMATO



Castroreale, Comune della zona tirrenica del messinese, sul podio al Borgo dei Borghi 2018. Si è infatti classificato secondo dopo Gradara, nelle Marche.
 
La Sicilia si conferma così al top dei Borghi italiani, dopo i tre primi posti conquistati nel 2014 con Gangi, nel 2015 con Montalbano Elicona e nel 2016 con Sambuca di Sicilia.
 
La scalata di Castroreale è stata emozionante, scandita posizione dopo posizione durante la trasmissione Alle Falde de Kilimangiaro, condotta da Camila Raznovich e trasmessa ieri in prima serata su Rai 3.
 
Un risultato ottenuto grazie anche all'attività promozionale svolta dallo staff coordinato da Antonino Sapienza, presidente dell'associazione Proposta Turistica 3.0 e nominato esperto dal Sindaco Alessandro Portaro in stretta collaborazione e sinergia con le principali realtà territoriali: la Pro Loco Artemisia, il gruppo Amiamo Castroreale, l'associazione Andromeda e il Piccolo Museo della Moto.
 
La pagina facebook  "Castroreale Borgo dei Borghi 2018" realizzata per la competizione è stata decisiva, arrivando a più di 3 milioni di visualizzazioni e accrescendo in maniera esponenziale l'interesse e la "brand reputation" della cittadina messinese.
 
VEDI IL FILMATO
 
 
 
Un'influenza che ancora prima della fine del contest aveva già garantito ottimi risultati facendo registrare quasi 5000 visitatori provenienti da tutta la Sicilia in meno di cinque mesi.
 
"Il secondo posto è un risultato straordinario - ha detto Antonino Sapienza - ma siamo stati penalizzati dalla votazione della giuria che ha influito il 33% per giurato rispetto al totale del web voting nel quale siamo arrivati primi".
 
La giuria era composta dalla chef stellata Cristina Bowermann, dallo storico dell’arte Philippe Daverio e dal geologo Mario Tozzi.

Articolo pubblicato il 02 aprile 2018 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus