Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Ars, da marzo ripristinato tetto agli stipendi: escluse le indennità di funzione e mansione
di Redazione

Tags: Ars



Lo scorso 20 febbraio il Consiglio di Presidenza dell'Assemblea Regionale Siciliana ha ratificato l'accordo sui tetti agli stipendi del personale di Palazzo dei Normanni.
Dal primo marzo sono state dunque ripristinate per il prossimo triennio le retribuzioni introdotte nel 2015 e in vigore fino al 31 dicembre 2017.
Gli stipendi base sono di 240mila euro lordi per i dirigenti, 204mila euro per gli stenografi, 193mila euro per i segretari, 148mila euro per i coadiutori, 133.200 euro per i tecnici. Dal calcolo degli stipendi saranno escluse le indennità di funzione e mansione, corrisposte al personale in 12 mensilità.
Con le risorse provenienti dal taglio agli stipendi e grazie alla reintroduzione dei tetti, è stato creato un fondo di 100mila euro che sarà destinato ad interventi di solidarietà. Le risorse saranno prelevate dal capitolo del personale.
Il presidente dell'Ars, Gianfranco Miccichè, ha proposto, inoltre, ai deputati di effettuare donazioni per ulteriori 100mila euro. 
 

Articolo pubblicato il 04 aprile 2018 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus