Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twittergoogle qds rss qds
Quotidiano di Sicilia

Migranti pachistani su barca a vela a Portopalo
di Redazione

L'imbarcazione aveva a bordo cinquantacinque persone, trasferite a Messina. Identificati i due scafisti. A Siracusa ivoriana  sbarcata ad Augusta partorisce due gemelli

Tags: Migranti



Una barca a vela con a bordo 55 migranti pachistani è stata bloccata e sequestrata da personale del Gruppo interforce di contrasto all'immigrazione clandestina (Cigic) e della guardia costiera a Portopalo di Capo Passero.
 
È al vaglio della Procura di Siracusa la posizione dei due 'conduttori' della barca a vela 'Doga', battente bandiera turca: un ucraino e un bielorusso.
 
Quattro migranti, che hanno reso dichiarazioni sul viaggio e sullo sbarco, sono rimasti nel Siracusano, gli altri, su disposizione del ministero dell'Interno, sono stati trasferiti nell'hot spot di Messina.
 
 
Intanto una diciannovenne della Costa d'Avorio, sbarcata sabato pomeriggio al porto di Augusta insieme con altri 482 migranti, ha partorito due gemelli nell'ospedale Umberto I di Siracusa.
 
Fatimata ha dato alla luce un maschio e una femmina nel reparto nell'ospedale siracusano dove è stata trasferita d'urgenza subito dopo lo sbarco dalla nave militare spagnola Santa Marina.
 
La diciannovenne è stata sottoposta a un parto cesareo perché ai medici che l'hanno assistita ha raccontato di non sentire più i bambini in grembo e di aver già accusato problemi durante la traversata in mare.
 
I bimbi pesano 2 chili e sono in buona salute.

Articolo pubblicato il 16 aprile 2018 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐