Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Gli italiani e le case-vacanza: un Barometro per studiare un fenomeno in grande crescita
di Redazione

Collaborazione tra privati e Ciset per l’analisi di un mercato dalla domanda in forte ascesa, non soltanto nel nostro Paese 



in collaborazione con ITALPRESS
 
VENEZIA - Cresce il mercato delle case-vacanza in Italia, che si caratterizza per essere uno dei più attivi in Europa. Ma chi sono i turisti italiani che scelgono questo tipo di alloggio? Qual è il loro comportamento? Quali gli aspetti più importanti nel decidere il tipo di casa da affittare? E soprattutto qual è l’impatto che le loro spese generano sul territorio?
 
Una risposta a queste domande arriverà dal Barometro di HomeAway, nato dalla collaborazione tra il sito, esperto globale delle case vacanza, e Ciset, il Centro internazionale sull’economia turistica fondato da Università Ca’ Foscari di Venezia e Regione Veneto.
“Per la prima volta – ha affermato Gualberto Scaletta, country manager HomeAway Italia - ho il piacere di annunciare la collaborazione con il prestigioso Ciset per la realizzazione del primo Barometro sul mercato delle case-vacanza in Italia”.
 
“HomeAway – ha aggiunto - dà così il via a un’indagine di ricerca estensiva su tutto il territorio italiano per sondare le abitudini di viaggio degli italiani e le loro preferenze nella scelta dell’alloggio per sé e i propri cari in vacanza, offrendo così un’importante contributo alla comprensione di un mercato dalla domanda in forte ascesa, sia a livello nazionale che internazionale. La partnership con il Ciset ci garantisce il giusto approccio scientifico basato sui risultati attraverso cui conoscere e far conoscere anche l’importante contributo che questo settore apporta alle economie locali e all’intero comparto turistico in Italia”.
 
“Il Ciset – ha spiegato Valeria Minghetti, responsabile del Barometro - ha un’esperienza pluriennale nella gestione di Osservatori, sia per le imprese che per le destinazioni turistiche. L’incontro con HomeAway ci offre l’opportunità di aprire una finestra sul mondo delle casa vacanza in Italia. Se l’affitto di un alloggio per soggiorni al mare o in montagna è una pratica diffusa già da tempo nel nostro Paese, è anche vero che la vacanza, al di là del puro relax, sta diventando sempre più esperienza dei luoghi. Vivere il territorio come un ‘residente temporaneo’, anche per un weekend, inizia spesso proprio dalla scelta dell’alloggio. Questo nuovo Osservatorio ci aiuterà a capire come sta evolvendo il mercato italiano degli affitti turistici e indagare le motivazioni che caratterizzano una domanda in forte ascesa negli ultimi anni”.
 
Esperto globale delle case vacanze, HomeAway ingloba a oggi più di 2 milioni di case vacanza uniche in 190 Paesi nel mondo, e fa parte della famiglia di brand di Expedia group. Online su HomeAway, proprietari privati e professionisti immobiliari offrono un’amplia selezione di case vacanze offrendo ai viaggiatori di tutto il mondo la possibilità di sperimentare esperienze memorabili assieme ad altri numerosi benefit, come più stanze a disposizione dove rilassarsi godendo di maggior privacy a fronte di un minor costo rispetto alle sistemazioni più tradizionali come gli hotel. La società è infatti un punto di riferimento sia per i proprietari privati di case vacanze che per i professionisti immobiliari che desiderano pubblicizzare le loro proprietà e gestirne le prenotazioni online.
 
Il portfolio di HomeAway include cinquanta tra i siti leader di mercato declinati in 23 lingue diverse: HomeAway.com, Vrbo.com e VacationRentals.com negli Stati Uniti, HomeAway.it, Homelidays.it e Toprural.it in Italia, HomeAway.co.uk e OwnersDirect.co.uk nel Regno Unito, Fewo-direkt.de in Germania, Abritel.fr e Homelidays.com in Francia, HomeAway.es e Toprural.com in Spagna, AlugueTemporada.com.br in Brasile e HomeAway.com.au in Australia, Bookabach Ltd, in Nuova Zelanda e nel continente Oceanico, Travelmob.com nella regione Asia-Pacifico e di cui HomeAway possiede una quota di maggioranza, BedandBreakfast.com, il sito più completo per la ricerca di bed and breakfast nel mondo, un’ulteriore fonte di alloggi alternativi alle catene alberghiere.

Articolo pubblicato il 17 aprile 2018 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus