Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Ars: manovra, si allungano tempi per esame
di Redazione

Gli uffici stanno ancora assemblando il testo a quanto pare a causa di una verifica su capitoli intorno a cinquanta milioni di euro. Tra le ipotesi c'è quella di lavorare anche il 25 aprile per rispettare i tempi. Cancelleri (M5s) attacca Armao, "Mortifica funzionari competenti e professionali". Il presidente della Commissione Bilancio Savona, "Se avremo le carte esamineremo il collegato"



La seduta dell'Ars prevista stamane è stata rinviata alle 20 perché gli uffici stanno ancora assemblando il testo della manovra approvata in commissione Bilancio sabato mattina.
 
Secondo fonti della commissione Bilancio dell'Ars il ritardo nell'assemblaggio del documento economico da parte degli uffici sarebbe legato alla verifica puntuale delle cifre alla luce delle tante norme introdotte rispetto al testo originario che hanno fatto lievitare da 36 a 120 gli articoli della legge di stabilità.
 
Gli approfondimenti sarebbero in corso su una partita intorno ai cinquanta milioni di euro e i funzionari sono stati chiamati in Assemblea regionale.
 
"Come vice presidente dell'Ars - ha detto Giancarlo Cancelleri (M5s) - sono mortificato per il trattamento che subiscono gli uffici dell'Assemblea, il personale sarà pure insufficiente ma si tratta di funzionari competenti e professionali. Il governo e non solo dovrebbero avere più rispetto di chi è costretto a lavorare in condizioni difficili per colpa di altri".
"In commissione Bilancio - ha aggiunto - ho assistito ad atteggiamenti irrispettosi da parte dell'assessore Armao che ha accusato lo staff di sviste sulla manovra quando invece è stato proprio il governo a presentare norme incostituzionali che verranno certamente impugnate se passeranno al vaglio dell'aula. Da noi non esiste la legge-delega come strumento legislativo eppure il governo ha scritto norme rinviando a decreti amministrativi su questioni per le quali solo il Parlamento è legittimato ad agire".
 
Per Cancelleri almeno una sessantina di articoli dovrebbero essere cassati e invita la Presidenza dell'Ars a intervenire.
 
 
Intanto il rinvio ha fatto saltare il timing definito dalla conferenza dei capigruppo la scorsa settimana.
 
Se la manovra sarà incardinata questa sera, i deputati avranno 24 ore di tempo, come prevede il regolamento, per presentare gli emendamenti.
 
Quindi, l'esame della manovra in aula potrebbe cominciare giovedì prossimo, con un ritardo di un giorno, a meno che l'Assemblea non decida di lavorare il 25 aprile, a differenza di quanto era stato stabilito in capigruppo.
 
Insomma, i tempi sono davvero strettissimi visto che l'esercizio provvisorio scade il 30 aprile.
 
Intanto il presidente della commissione Bilancio dell'Ars, Riccardo Savona, conversando con i cronisti a Palazzo dei Normanni, ha detto: "Se arrivano le carte, questo pomeriggio in commissione Bilancio esamineremo il collegato. Ma se le carte non arrivano dalle commissioni di merito per il parere non possiamo procedere".
 
Secondo le indicazioni della capigruppo manovra e collegato, con le norme stralciate, dovrebbero camminare di pari passo in aula.
 

Articolo pubblicato il 23 aprile 2018 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐