Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Affissi manifesti Udc contro il Lombardo ter
di Raffaella Pessina

“Una squadra che retrocede la Sicilia” e “Coppia di fatto con prole” gli slogan. Altre nomine: Liotta capo-gabinetto Funzione pubblica

Tags: Ars, Raffaele Lombardo, Rudy Maira, Francesco Musotto, Tommaso Alfredo Liotta, Michele Lonzi



PALERMO - Continua il valzer di botte e risposte polemiche fra quella che si può definire ormai la nuova maggioranza e, di conseguenza, la nuova opposizione. Il capogruppo del Pdl-Sicilia all’Assemblea regionale Giulia Adamo ha replicato alle dichiarazioni del capogruppo dell’Udc all’Ars, Rudy Maira, che ha confermato l’intenzione di presentare una mozione di censura nei confronti dell’assessore Armao.

La Adamo ha dichiarato che “il massimo organo di controllo della Borsa Italiana, la Consob, alcuni mesi fa ha ritenuto non sussistenti i presupposti per l’avvio di indagini su ipotesi di abusi di mercato da parte dell’assessore Armao, facendo così crollare il castello mediatico costruito ad hoc per delegittimare l’operato di uno dei migliori assessori regionali”. Ma le invettive dell’Udc non si fermano qui: il segretario dell’Udc Saverio Romano ha bocciato senz’appello il nuovo esecutivo regionale ed “il ribaltone realizzato con la complicità del Partito Democratico” e ha dichiarato che “il Lombardo ter è un governo abusivo, immorale e illegittimo”. E ha puntato il dito contro il Pd dicendo che “ha realizzato un’operazione di Palazzo, per partecipare al Governo e alla spartizione dei posti di sottogoverno, comprese le nomine dei dirigenti, tradendo così la volonta degli stessi elettori del Pd”.

Dura la replica del capogruppo Mpa all’Ars Francesco Musotto: “Qualcuno, in piena crisi di astinenza da potere, urla e si dimena inutilmente. Noi puntiamo diritti alle riforme, perché ci sono troppi settori, a partire dai rifiuti, che devono essere rivisti. Avremmo voluto riformare il sistema delle Ato – ha proseguito Musotto - il cui collasso ci sommerge di spazzatura, ma l’Udc ed i suoi compagni ci hanno bloccato”.

E l’Udc passa ai fatti:”Una squadra che retrocede la Sicilia” e “Coppia di fatto con prole” sono gli slogan dei manifesti della campagna politica e informativa dell’Udc contro “il ribaltone del governo Lombardo in Sicilia”. I manifesti saranno affissi per le strade di Palermo. Il primo manifesto rappresenta una squadra di calcio schierata su un campo sportivo in cui i giocatori hanno i nomi dei deputati di Mpa, Pdl Sicilia e Pd. “la famiglia”. Il secondo manifesto, invece, simboleggia una coppia con i volti del Mpa e del PdL Sicilia che tengono per mano un “piccolo” Pd. “Questo governo - ha sostenuto Romano - é una coppia di fatto che nel concreto sta facendo crescere il Pd”.

Intanto è cominciata la settimana parlamentare con la prima seduta d’Aula di ieri sera con il dibattito sulle dichiarazioni del Presidente della Regione sulla nuova composizione di Governo che ha reso la scorsa settimana. Questa settimana inoltre si riuniscono quasi tutte le commissioni parlamentari per l’esame delle parti di competenza dei documenti finanziari che prima di approdare in Aula dovranno passare per la preventiva approvazione in Commissione Bilancio. Proseguono anche le nomine dei dirigenti regionali: Michele Lonzi alle Risorse agricole, Tommaso Alfredo Liotta, invece, è il capo di gabinetto dell’assessorato alle Autonomie Locali e Nino Emanuele è il capo di gabinetto dell’assessorato regionale dell’Istruzione e della Formazione professionale. Emanuele era già dirigente del servizio Gestione della Formazione professionale. Segretario particolare è Salvatore Lamacchia, mentre capo della segreteria tecnica è Salvatore Tosi, figura esterna proveniente dall’ambito universitario.

Articolo pubblicato il 20 gennaio 2010 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐