Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Papa: Francesco in Sicilia a pranzo con detenuti e migranti
di Redazione

Il 15 settembre, per la sua visita nell'Isola, il pontefice atterrerà nell'aeroporto di Catania, poi si recherà a Piazza Armerina e infine andrà a Palermo, prima nella missione Biagio Conte, dove avverrà il pranzo, poi su luoghi dell'omicidio di don Pino Puglisi. Il programma è stato diffuso dalla Sala Stampa Vaticana

Tags: Papa Francesco, Visita Sicilia, Catania, Piazza Armerina, Palermo, Pino Puglisi, Biagio Conte, Detenuti, Migranti



E' stato reso noto dalla Sala stampa vaticana, il programma della visita in Sicilia di papa Francesco del 15 settembre. Il pontefice partirà in aereo alle sette del mattino da Roma-Ciampino per l'aeroporto di Catania-Fontanarossa.
 
All'ombra dell'Etna Francesco giungerà mezz'ora dopo per imbarcarsi alle otto su un elicottero che lo condurrà a Piazza Armerina, in provincia di Enna, dove atterrerà alle 8.30 nel Campo sportivo "San Ippolito".
 
Qui sarà accolto da mons. Rosario Gisana, vescovo di Piazza Armerina, dal sindaco Filippo Miroddi e dal prefetto di Enna Maria Rita Leonardi.
 
Alle nove del mattino, in piazza Europa, incontrerà i fedeli e pronuncerà il primo dei quattro discorsi della giornata.
 
Sempre in elicottero il Papa raggiungerà intorno alle undici del mattino il Porto di Palermo dove sarà accolto dall'arcivescovo mons. Corrado Lorefice, dal sindaco Leoluca Orlando, dal prefetto Antonella De Miro e dal presidente della Regione Sicilia Nello Musumeci.
 
Dopo una messa alle 11.45 nel Foro Italiano in memoria liturgica del beato Pino Puglisi, alle 13.30, nella Missione di Speranza e Carità di Biagio Conte, pranzerà con una rappresentanza di detenuti e migranti.
 
"Un gesto - Ha sottolineato mons. Lorefice durante l'incontro col consiglio pastorale, presbiterale e dei consultori dedicato alla visita del pontefice a Palermo - che rivela quanto Francesco parli con i segni che compie".
 
Alle 15, in forma privata, visiterà la Parrocchia di San Gaetano al Quartiere Brancaccio e la casa di don Puglisi per, ha detto l'Arcivescovo, "Venire a riconoscere anche tutti i martiri della giustizia".
 
"Francesco - ha detto il presule - andrà a toccare tutti i luoghi in cui la vita rischia di non potersi esprimere in tutta la sua bellezza e dignità, dove c'è povertà e sopraffazione delle forze del male".
 
Mezz'ora dopo, in Cattedrale (dove "si fermerà davanti alla tomba di don Pino" ha ricordato Lorefice), l'incontro con il Clero. E alle 17, in piazza Politeama, quello con i giovani, dove terrà il quarto e ultimo discorso della giornata.
 
Alle 18.30 ripartirà per Roma.
 
 

Articolo pubblicato il 28 maggio 2018 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus