Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Banche e sicurezza, in Sicilia rapine in calo del 73,1%
di Roberto Pelos

Sono i dati dell’indagine condotta da Ossif, Centro di ricerca dell’Associazione bancaria italiana (Abi). Nel 2017 si registra un trend positivo: 14 “assalti” contro i 52 dello scorso anno 

Tags: Banca, Rapina, Sicilia



ROMA – Si attesta ad un -73,1% la percentuale di rapine avvenute in Sicilia l’anno scorso, secondo l’indagine condotta da Ossif, il Centro di ricerca dell’Associazione bancaria italiana (Abi) in materia di sicurezza. Gli assalti agli istituti di credito, nel 2017 nella nostra terra, sono passati dai 52 dell’anno precedente a 14 secondo un trend positivo che ha riguardato comunque gran parte del territorio nazionale. La Sicilia ha però purtroppo ben poco di cui vantarsi rispetto a realtà come Basilicata e Sardegna, regioni nelle quali, nonostante si siano registrati aumenti, hanno pur sempre fatto registrare numeri ancora inferiori rispetto alla nostra terra; si è cioè passati rispettivamente da una a due rapine e da zero a un colpo in banca.
 
La nostra regione è andata meglio rispetto alla Lombardia (-45,8%, da 59 a 32 rapine), in confronto alla Puglia che ha fatto registrare un forte aumento passando da 18 a 40 rapine e rispetto ad altre realtà dove però il numero degli assalti era inferiore a quelli della Sicilia in precedenza, ovvero Lazio (-11,4%, da 35 a 31), il Piemonte (-36,4%, da 33 a 21), la Campania (-32,3%, da 31 a 21), la Toscana (-29%, da 31 a 22). La nostra terra è ancora purtroppo molto indietro nel confronto con altre realtà: il Veneto (-55%, da 20 a nove colpi), la Calabria (-57,1%, da sette a tre), la Liguria (-40%, da dieci a sei), le Marche (-25%, da otto a sei), l’Umbria (-40%, da cinque a tre), il Molise (-66,7%, da tre a una); invariata la situazione in Abruzzo con sei rapine.
 
Nessun colpo in banca nel 2017 in Friuli-Venezia Giulia, Trentino Alto Adige e Valle d’Aosta, stesso risultato raggiunto in Sicilia a Caltanissetta e ad Enna negli ultimi due anni. Nel 2017 nemmeno Agrigento, Ragusa e Trapani sono state teatro di rapine in banca, mentre nel 2016 le suddette province avevano visto rispettivamente tre, quattro e undici colpi presso gli istituti di credito; a Catania le rapine sono passate da cinque a tre, a Messina da sette ad una, a Palermo da 19 a otto, a Siracusa da tre a due. La diminuzione conferma il trend positivo già registrato nella nostra regione negli ultimi anni: dal 2007 ad oggi, infatti, gli attacchi sono crollati del 95,6%, (passando da 316 ai 14 del 2017) e l’indice di rischio, cioè il numero di rapine ogni 100 sportelli, è passato da 3,4 a 1,0.
 
Nella maggior parte del territorio nazionale, come già accennato, si è registrata una notevole riduzione: le rapine agli istituti di credito l’anno scorso infatti si sono ridotte di un terzo, con una diminuzione del 32,8%, passando dalle 360 del 2016 alle 242 del 2017 e sempre in buona parte del Paese negli ultimi anni la situazione è andata a migliorare: dal 2007 ad oggi, infatti, gli attacchi sono crollati del 92%, (passando da 2.972 ai 242 del 2017). In diminuzione in tutto il Paese anche l’indice di rischio che è passato da 1,2 del 2016 a 0,9 del 2017.
 
Le banche italiane investono ogni anno circa 636 milioni di euro per rendere le proprie filiali ancora più protette e sicure adottando misure di protezione sempre più moderne ed efficaci e formando i propri dipendenti anche attraverso un’apposita Guida antirapina che recepisce i suggerimenti delle Forze dell’Ordine. Lo scorso 14 maggio l’Abi e il Dipartimento di Pubblica Sicurezza del ministero dell’Interno hanno rinnovato il Protocollo d’Intesa per rafforzare la collaborazione, attraverso dialogo e scambio di informazioni e per contrastare in modo sempre più efficace il fenomeno criminale delle rapine in banca, in linea anche il Protocollo d’intesa Abi/ prefettura di Milano, rinnovato lo scorso 22 maggio.
 
I risultati dell’indagine sono emersi nel corso del convegno “Banche e Sicurezza 2018”, la due giorni di dibattiti sulle nuove strategie e le misure più innovative per prevenire le rapine agli sportelli bancari.

Articolo pubblicato il 05 giugno 2018 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus