Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Incendio Messina: due fratellini morti in rogo appartamento
di Redazione

Avevano dieci e 13 anni e quest'ultimo avrebbe dovuto affrontare oggi gli esami di licenza media. In salvo i genitori, entrambi commercianti, e altri due fratellini, sotto choc. Le fiamme hanno distrutto l'abitazione, al primo piano della centrale via dei Mille.Il dolore della città. Sospesi i comizi per il ballottaggio. Messaggio di Accorinti

Tags: Messina, Incendio



Due bambini sono morti per asfissia in un incendio che si è sviluppato intorno alle quattro di stamattina nella loro abitazione, un grande appartamento al primo piano della centrale via dei Mille a Messina.
 
Sono Francesco Filippo Messina, di 13 anni, che oggi avrebbe dovuto affrontare gli esami di terza media, e il fratello Raniero di dieci.
 
In casa stavano dormendo i genitori, Giovanni Messina e Chiara Battaglia - due noti imprenditori,  proprietari del Vog di via Dei Mille - e altri due fratelli, Tancredi e Francesco, di otto e sei anni, che sono stati portati in dal padre.
 
I genitori hanno cercato di soccorrere anche gli altri due figli ma il rogo era già troppo esteso.
 
Sul posto i Vigili del fuoco, intervenuti con undici mezzi, che hanno cercato di salvare i bambini, ma senza successo.
 
Le fiamme sono state spente intorno alle sette del mattino.
 
I due bambini più piccoli sono stati sottoposti a controlli nell'ospedale Papardo dove sono stati portati con i genitori.
 
I piccoli sono passati dal reparto di Pediatria poi da quello Rino-Laringo-Bronco-Fibroscopia dove non sono stati riscontrati problemi.
 
Sono tutti però sotto shock e sono seguiti da alcuni psicologi.
 
Il padre e la madre si sono poi recati   al Policlinico dove si trovano le salme dei due figli morti.
 
Indagini sono in corso da parte della polizia per accertare le cause dell'incendio che, secondo una prima ricostruzione, si sarebbe sviluppato dalla cucina dell'appartamento.
 
Ad accorgersi dell'incendio è stata una vicina di casa che ha dato l'allarme chiamando i Vigili del fuoco.
 
Immediate le reazioni della città alla tragedia.
 
Tante le persone accorse sotto l' abitazione della famiglia Messina: amici, parenti, conoscenti, semplici cittadini,.
 
"Sono disperata. Conosco il padre dei bambini da quando era piccolo: con mio figlio è come se fossero fratelli".
 
Lo ha detto Laura Pulejo, che conosce bene la famiglia coinvolta nell'incendio di Messina in cui sono morti due fratellini.
 
"Lui e la moglie  - ha aggiunto tra le lacrime - sono due genitori magnifici e i bimbi erano dolcissimi. Mio figlio e la mia famiglia sono sconvolti per quanto accaduto. Tutti si chiedono come è possibile nel 2018 che non vengano salvate dei bambini in un appartamento in centro, abbiamo la morte nel cuore".
 
Intanto sono stati sospesi per lutto i comizi e le iniziative elettorali previste oggi per il ballottaggio del prossimo 24 giugno dei due candidati a sindaco di Messina, Dino Bramanti (Centrodestra) e Cateno De Luca (Lista civica).
 
"Le nostre più sentite condoglianze alla famiglia dei due angioletti Raniero e Francesco andati in cielo a seguito di un grave incendio dell'abitazione familiare", ha detto De Luca.
 
"Dopo aver appreso la terribile notizia dell'incendio del quale sono rimasti vittime due ragazzi - ha annunciato Bramanti - abbiamo annullato  il comizio in programma questa sera in segno di lutto. Di fronte a situazioni del genere, rimane davvero poco da aggiungere".
 
Come detto Francesco Filippo, il maggiore delle vittine, avrebbe dovuto affrontare oggi gli esami di terza media nella scuola Verona Trento.
 
Il dirigente scolastico, Roberto Trimarchi, ha detto che "la notizia ha lasciato noi e i ragazzi sconvolti".
 
"Abbiamo disposto - ha aggiunto - il rinvio della prova di lingua straniera previsto per oggi. E' Una tragedia che colpisce tutta la comunità scolastica e abbiamo disposto la chiusura dell'istituto, e lo stesso faremo anche per il giorno del funerale".
 
Intanto Il sindaco di Messina Renato Accorinti e la giunta municipale hanno espresso il proprio cordoglio ai parenti.
 
"Siamo vicini - si legge nel loro messaggio - anche a nome della comunità messinese, ai familiari colpiti dal gravissimo lutto che li ha privati di due dei loro affetti più cari".

Articolo pubblicato il 15 giugno 2018 - © RIPRODUZIONE RISERVATA




Leggi tutti gli articoli sull'argomento
  • Incendio Messina: due fratellini morti in rogo appartamento -
    Avevano dieci e 13 anni e quest'ultimo avrebbe dovuto affrontare oggi gli esami di licenza media. In salvo i genitori, entrambi commercianti, e altri due fratellini, sotto choc. Le fiamme hanno distrutto l'abitazione, al primo piano della centrale via dei Mille.Il dolore della città. Sospesi i comizi per il ballottaggio. Messaggio di Accorinti
    (15 giugno 2018)
  • Incendio Messina: Filippo morto per salvare Raniero -
    Il tragico racconto del cugino della madre che abita al piano di sopra e dove la famiglia si era rifugiata per sfuggire all'incendio. Il ragazzino si è reso conto che mancava il fratello minore ed è corso nuovamente nella casa tra le fiamme. Intanto la Procura di Messina ha aperto un'inchiesta
    (15 giugno 2018)


comments powered by Disqus

´╗┐