Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Tra mare, enogastronomia e luoghi di cultura gli italiani non rinunciano alle vacanze estive
di Redazione

La maggior parte dei 38,5 milioni di viaggiatori cerca un luogo dove trascorrere qualche giorno di relax e benessere 

Tags: Turismo, Vacanze



in collaborazione con ITALPRESS
 
ROMA - Sono 38,5 milioni gli italiani che hanno deciso di andare in vacanza nell’estate 2018, con un leggero aumento - dell’1% - rispetto allo scorso anno e un trend positivo che è in atto dal 2015. È quanto emerge da una analisi Coldiretti/Ixé, divulgata nel primo weekend dopo l’inizio dell’estate, in cui si evidenzia che la durata media della vacanza è 11,3 giornate rispetto a 11,2 giornate dello scorso anno.
 
A guidare la scelta della vacanza per la metà degli italiani (50%), quest’anno è la voglia di relax e benessere, seguita dagli interessi naturalistici e da quelli culturali. In ogni caso si rafforza la tendenza a preferire l’Italia che, come sottolineato da Coldiretti, è scelta come meta dall’88% degli italiani, mentre il mese di agosto è quello più gettonato per le partenze, con il 55%. Se è il mare a fare la parte del leone per più di 6 italiani su 10 (62%), al secondo posto, si classificano le città d’arte, a pari merito con parchi, oasi, riserve e la campagna, seguiti dalla montagna.
 
 
Il 60% degli italiani in viaggio ha scelto di alloggiare in case di proprietà, di parenti e amici o in affitto ma nella classifica delle preferenze ci sono nell’ordine anche alberghi, bed and breakfast, villaggi turistici e gli agriturismi che fanno segnare un aumento rispetto allo scorso anno, anche grazie alla qualificazione e diversificazione dell’offerta e all’ottimo rapporto tra prezzi e qualità.
 
Oltre un terzo (35%) del budget della vacanza è destinato alla tavola per consumare pasti in ristoranti, pizzerie, trattorie o agriturismi, ma anche per cibo di strada o specialità enogastronomiche, un valore che, come evidenziato da Coldiretti, supera abbondantemente quello per l’alloggio con il cibo che è, insieme alla cultura, il vero valore aggiunto della vacanza Made in Italy. Indipendentemente dalla destinazione è infatti diventato immancabile il souvenir alimentare delle vacanze con sette turisti su 10 (71%) nel Belpaese che hanno deciso per il 2018 di visitare frantoi, malghe, cantine, aziende, agriturismi o mercati degli agricoltori per acquistare prodotti locali a chilometri zero direttamente dai produttori e ottimizzare il rapporto tra prezzo e qualità.

Quali sono le mete più ricercate dagli italiani in quest’estate 2018 e quali sono le destinazioni più ambite? Il marketing software SemRush ha realizzato uno studio per scoprire i luoghi “più desiderati” dagli italiani. Tra le mete italiane dove le persone cercano alberghi, le prime quindici sono Milano, Roma, Rimini, Riccione, Firenze, Venezia, Napoli, Ischia, Verona, Capri, Sorrento, Gallipoli, Catania, Matera e Salento.
 
Per quanto riguarda l’estero, invece, la città numero uno tra le destinazioni di viaggio straniere è Amsterdam, seguita da New York, Madrid e Budapest. Nella top 10 si trovano anche Vienna, Dubai, Valencia, Los Angeles, Tokyo e Miami. Molti utenti cercano l’opzione “volo più hotel”.
 
Per quanto riguarda gli agriturismi, i più cercati sono quelli in Toscana, seguiti dalle aziende agrituristiche in Sicilia, Campania, Lombardia e Umbria. Gran parte delle richieste sono per agriturismi con piscina. Circa 10 mila persone al mese cercano case vacanze in Sardegna e Salento.
 
Tra le spiagge più cercate ci sono Spiaggia dei Conigli e Spiaggia del Principe. Un’altra ricerca popolare con la stessa frequenza è spiaggia per nudisti. Nella top 5 si trovano anche Spiaggia di Sansone e Spiaggia Rosa.
 
La maggior parte delle persone cerca alberghi e voli con siti specializzati, perciò non è una sorpresa che Booking.com sia il leader assoluto tra i siti per gli hotel con un traffico da più di 40 milioni di utenti al mese. Altri siti di prenotazioni popolari sono hotels.com e airbnb.it.

Anche il traffico per siti di compagnie aeree a basso costo è abbastanza alto. Il più visitato è il sito di ryanair.com, con circa 4.7 milioni di visite mensili. Ma tra i vincitori ci sono anche il low-coster inglese easyjet.com e quello spagnolo vueling.com.

Articolo pubblicato il 26 giugno 2018 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus