Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia  su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Siracusa - Francesco Italia conquista i siracusani: è sindaco con il 53% delle preferenze
di Oriana Gionfriddo

Ha vinto il ballottaggio della scorsa domenica con Reale, guiderà una Giunta di centro sinistra. In settimana il giuramento del fedelissimo di Garozzo; si attendono i nomi degli assessori 

Tags: Siracusa, Francesco Italia



SIRACUSA – È Francesco Italia il nuovo sindaco del capoluogo aretuseo. Un testa a testa combattuto con il suo avversario Ezechia Paolo Reale, dal quale Italia è riuscito a uscirne vincente. Italia, infatti, è stato eletto con 18.210 voti, pari al 52,99% dei votanti.
Guiderà una Giunta di centro sinistra composta da Giovanni Randazzo, che sarà anche vice sindaco, e da Pier Paolo Coppa, Alessandra Furnari, Fabio Granata, Giusy Genovesi, Nicola Lo Iacono e Fabio Moschella.
 
Randazzo, Granata e Moschella sono ex candidati sindaco per questa tornata elettorale, ma dopo la sconfitta hanno scelto di appoggiare Reale. A questo si aggiungono le tre liste civiche che già supportavano Italia lo scorso 10 giugno. Dall’altra parte, Reale è andato al ballottaggio con la stessa formazione del primo turno: 8 liste a sostegno della sua candidatura facenti parte del mondo civico e politico.
 
Un ballottaggio segnato da un astensionismo galoppante: a recarsi alle urne, domenica 24 giugno, solo il 34,16% degli aventi diritto. Un dato che tanto è stato commentato nei rispettivi comitati elettorali e che, seppur abbastanza basso, non si distacca tantissimo dai numeri registrati alle amministrative del 2013.
 
Così come, ironia della sorte, anche i candidati e i risultati del ballottaggio sembrano un film già visto. Domenica scorsa, così come cinque anni fa, al ballottaggio il centro destra, con il candidato Ezechia Paolo Reale, e il centro sinistra allora con il candidato Giancarlo Garozzo (poi diventato sindaco), mentre questa volta il candidato avversario di Reale è Francesco Italia, vice della Giunta Garozzo e suo uomo fedelissimo (come lui stesso ha più volte dichiarato).
 
Grande festa al quartier generale di Francesco Italia con tanto di canzoncina riadattata all’occasione, delusione al comitato di Reale.
Quest’ultimo, già insofferente ai risultati del primo turno, ha annunciato ricorso. Infatti, il 10 giugno, Reale non è riuscito ad aggiudicarsi la poltrona di primo cittadino solo per 2 punti percentuale. E poi il caos con lo spoglio che, per quanto riguarda il consiglio comunale, continua a Palazzo Vermexio grazie al lavoro dell’Ufficio elettorale centrale.
 
Sorridente, invece, Francesco Italia che per prima cosa ha fatto un giro per la città con la sua immancabile bicicletta. Poche parole a caldo. Prima i dovuti ringraziamenti a parenti, amici e sostenitori, e poi qualche parola poco politica e molto social: “E’ la nostra vittoria – ha detto – è la vittoria di tutti noi”. E poi una raccomandazione a chi festeggiava con lui: “non lasciateci soli, non lasciate sola questa amministrazione, andiamo avanti insieme” – ha concluso.
 
Grandissimi applausi al sindaco uscente Giancarlo Garozzo. Adesso Siracusa scrive una nuova pagina, e la scrive con Francesco Italia: nuovo sindaco della città. In settimana il giuramento di primo cittadino e Giunta. Non si conosce ancora la divisione di rubriche ai vari assessori designati.

Articolo pubblicato il 26 giugno 2018 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus