Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Goletta Verde: coste siciliane in pessimo stato di salute
di Redazione

Su 26 punti monitorati lungo le coste siciliane dall’equipe tecnica di Goletta Verde 22 presentano cariche batteriche elevate

Tags: Ambiente, Inquinamento, Mare, Goletta Verde, Legambiente, Stefano Ciafani



CATANIA - Su 26 punti monitorati lungo le coste siciliane dall’equipe tecnica di Goletta Verde, la campagna di Legambiente dedicata al monitoraggio e all’informazione sullo stato di salute delle coste e delle acque italiane, 22 presentano cariche batteriche elevate.
 
I dati sono stati reso noti ieri mattina a Catania dal presidente di Legambiente nazionale Stefano Ciafani, dal presidente di Legambiente Sicilia Gianfranco Zanna e dal portavoce di Goletta Verde Mattia Lolli.
 

Nove i punti monitorati in provincia di Palermo, di cui sette giudicati fortemente inquinati: lo sbocco dello scarico presso A. Diaz, in località Porticello, lo scarico delle acque bianche presso la Spiaggia Sarello, lo sbocco del canale sulla spiaggia presso piazza Marina, la foce del torrente Nocella, la foce dello scarico presso corso Bernardo Mattarella, la foce del fiume Chiachea presso lo sbocco del depuratore. Risultati inquinati, invece, i punti alla foce del fiume Pinto, spiaggia La Praiola.
 
In provincia di Agrigento tre i punti monitorati: uno è risultato fortemente inquinato, alla foce del torrente Cansalamone; sulla spiaggia viale delle Dune il giudizio è stato di inquinato; entro i limiti il punto campionato sulla spiaggia fronte torrente Re.
 
Quattro i punti monitorati in provincia di Catania, di cui tre fortemente inquinati, rispettivamente allo sbocco dello scarico fognario inizio Lungomare Galatea, alla Foce Torrente Macchia, in località Sant’Anna, e alla Foce del Fiume Alcantara, e uno entro i limiti, allo sbocco del canale Forcile in Contrada Pontano d’Arci.
 
Due i punti monitorati in provincia di Messina, entrambi entro i limiti: la spiaggia presso via IV novembre 271 e la spiaggia presso scarico via Crisafulli.
 
Fortemente inquinati i due punti monitorati in provincia di Siracusa: alla foce del Canale Grimaldi e alla Spiaggetta del Granatello.
 
Sui due punti campionati in provincia di Caltanissetta uno è risultato fortemente inquinato, alla foce del fiume Gattano, inquinato, invece, l'altro, alla foce del torrente Rizzuto.
 
Entro i limiti, invece, il punto monitorato in provincia di Ragusa, la spiaggia fronte fiumara di Modica.
 
In provincia di Trapani tre i punti monitorati, risultati tutti fortemente inquinati: alla spiaggia presso lo scarico del depuratore, alla foce del fiume Delia e alla spiaggia presso pennello fronte oasi ecologica.
 
“Goletta Verde - ha detto Ciafani - restituisce un’istantanea drammatica della costa siciliana. Per questo quest’anno affiancheremo alla denuncia pubblica sullo stato delle acque anche un’azione giuridica, presentando nuovi esposti alle autorità competenti per chiedere di verificare le cause di queste criticità e denunciare i responsabili”.

Articolo pubblicato il 19 luglio 2018 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐