Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Dall’Agenzia per l’Impiego: “Irregolarità nelle richieste”
di Michele Giuliano

In totale il finanziamento revocato ammonta a 2.835.360 euro. Le motivazioni della Regione per lo scorrimento in graduatoria

Tags: Rino Lo Nigro



PALERMO - “La revoca dei finanziamenti è avvenuta in quanto non è stata presentata la documentazione indicata nell’avviso pubblico protocollo numero 999 del 28 febbraio 2008, pubblicato nella Gazzetta ufficiale della Regione Sicilia numero 11 del 7 marzo 2008, nonché nel comunicato protocollo numero 1257 del 17 marzo 2008, pubblicato anch’esso nella gazzetta numero 13 del 21 marzo 2008”. Questo quanto sostenuto in un comunicato dall’Agenzia regionale per l’impiego attraverso il dirigente generale Rino Lo Nigro, il dirigente del Servizio Antonella Sutera e il Responsabile del procedimento Antonino Italiano.

In pratica a non essere state finanziate ben 630 assunzioni effettuate dalle imprese di tutta la Sicilia. In totale il finanziamento revocato ammonta a 2 milioni e 835 mila 360,40 euro. Una sola provincia si è vista revocato un terzo dell’intero importo: si tratta di Messina dove non sono state ammesse a finanziamento quasi 955 mila euro, seguita a ruota da Palermo con 650 mila euro. Comunque, che ci sarebbe stata questa pioggia di revoche di finanziamenti era nell’aria da tempo.

Infatti più volte l’Agenzia per l’impiego ha inviato avvisi per la presentazione della documentazione e inoltre ha anche fatto slittare un primo termine dopo che moltissimi datori di lavoro erano risultati inadempienti.
Senza la documentazione necessaria l’Agenzia regionale per l’impiego e la formazione professionale non può quindi procedere all’emissione dei titoli di pagamento nei confronti dei datori di lavoro. Questa manovra tra l’altro rientrava nel quadro dell’ erogazione dei contributi per la contestuale definizione delle procedure di chiusura delle iniziative realizzate nell’ambito degli interventi finanziati dal Por Sicilia 2000/2006.

Articolo pubblicato il 01 maggio 2009 - © RIPRODUZIONE RISERVATA




Leggi tutti gli articoli sull'argomento
  • La Regione distrugge l’apprendistato - Apprendisti. Troppo difficile esserlo in Sicilia.
    Ritardi. 630 assunzioni, richieste da poco meno di 500 imprese, bloccate dalla Regione nell’ambito dell’apprendistato 2003. Intanto si pagano con 6 anni di ritardo i contributi richiesti.
    Lentezza. “Prima si doveva passare dalla Camera di commercio e si camminava molto più speditamente, ora che la Regione ha avocato tutto a sè, è molto più difficile accedere ai contributi”. (01 maggio 2009)
  • 18,4 milioni di euro. I numeri dell’apprendistato per l’anno 2003 - (01 maggio 2009)
  • Dall’Agenzia per l’Impiego: “Irregolarità nelle richieste” - In totale il finanziamento revocato ammonta a 2.835.360 euro. Le motivazioni della Regione per lo scorrimento in graduatoria (01 maggio 2009)
  • La legge 32 del 2000 dal 2004 non più finanziata - Previste misure per apprendistato e formazione presso le imprese. L’eccessivo garantismo dei sindacati ha pesato sulla norma (01 maggio 2009)


comments powered by Disqus
Rino Lo Nigro, dirigente generale Agenzia regionale per limpiego
Rino Lo Nigro, dirigente generale Agenzia regionale per limpiego