Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Agriturismi, pioggia di fondi per la Sicilia
di Michele Giuliano

Dalla Regione 25 mln per servizi informativi, attività ricreative, sportive e culturali, di ospitalità e di ristorazione. Pubblicato dall'assessorato regionale all’Agricoltura il bando relativo alla nuova misura 6.4.A del Psr Sicilia 2014-2020  

Tags: Agriturismo, Incentivi, Psr Sicilia 2014-2020



PALERMO - Modernizzare l’agricoltura investendo sulle attività meno tradizionali dell’enogastronomia, della ospitalità e della ristorazione. A distanza di 8 mesi dalla pubblicazione delle disposizioni operative è stato finalmente pubblicato dall’assessorato regionale all’Agricoltura il bando relativo alla nuova misura 6.4.A del Psr Sicilia 2014-2020 dal titolo “Supporto alla diversificazione dell’attività agricola verso la creazione e sviluppo di attività extra-agricole - Aiuto in esenzione” dedicato alla realizzazione di agriturismo, fattorie didattiche, strutture sportive e ricreative. Per la prima tranche sono stati messi a disposizione 20 milioni di euro, su un totale, da spendere, per la programmazione 2014-2020, di 60 milioni in tutto.

La misura 6.4.A ha come obiettivo la diversificazione delle attività agricole verso attività extra- agricole.
L’operazione vuole quindi promuovere la diffusione delle attività agrituristiche, attraverso l’implementazione di servizi informativi, redazione di brochure, investimenti in strutture per attività ricreative, sportive e culturali, per attività di ospitalità e di ristorazione (purchè congiunta a quella di ospitalità) e potranno anche essere realizzati investimenti rivolti alla didattica.
 
 
Si prevede anche di incentivare la realizzazione di interventi mirati alla creazione di nuove attività e all’ampliamento di quelle esistenti, attraverso la ristrutturazione, recupero, riqualificazione e adeguamento delle strutture aziendali. Si punta pertanto al miglioramento delle prestazioni economiche delle aziende agricole, incoraggiandone la ristrutturazione e l’ammodernamento e puntando all’orientamento al mercato.

I settori di intervento possono riguardare investimenti per: le attività di agriturismo, compresa la didattica, e attività di ristorazione, purché congiunta a quella di ospitalità e le aziende/fattorie didattiche, e i servizi per l’agriturismo relativi alla attività informativa, alle attività sportive, ricreative e culturali. Ancora, potranno essere finanziate le attività finalizzate al potenziamento dell’attività agrituristica, relative al campo delle tecnologie dell’informazione e delle comunicazioni, anche mediante attivazione di servizi di e-commerce o l’utilizzo di nuovi strumenti digitali. Tra gli investimenti ammissibili c’è la ristrutturazione, recupero, riqualificazione e adeguamento di fabbricati e manufatti aziendali esistenti, e delle relative aree di pertinenza, per la diversificazione delle attività verso attività extra-agricole.
 
Ancora, si potranno acquistare attrezzature specifiche e necessarie per l’attività sociale nell’ambito di un progetto di agricoltura sociale, o l’installazione e ripristino di impianti termici e telefonici dei fabbricati, nonché la realizzazione di servizi e dotazioni durevoli necessari per l’attività da realizzare. In ultimo, si potranno realizzare opere connesse al superamento di barriere architettoniche e di prevenzione dei rischi, rientranti negli investimenti riguardanti il miglioramento del bene immobile, con conseguente innalzamento del livello di fruibilità. Il sostegno previsto in tutta l’operazione è concesso con un contributo a fondo perduto del 45% per le piccole e micro imprese, e del 35% per le medie imprese. Il massimale di investimento ammissibile è di 1 milione di euro per azienda singola o associata. Le domande di partecipazione al bando potranno essere caricate sul portale Sian di Agea (l’Agenzia per le erogazioni in agricoltura) dal 20 settembre al 20 dicembre 2018.

Articolo pubblicato il 31 luglio 2018 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐