Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia è su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Per le autostrade siciliane un 2010 di lavori
di Cettina Mannino

Anas e Cas promettono un nuovo anno all’insegna dei progetti: Siracusa-Gela e svincoli nella Me tirrenica in primo piano. Fra le opere è prevista anche la ricostruzione della strada statale 113 “Settentrionale Sicula”

Tags: Autostrade, Progetti, Sicurezza



Palermo – Sarà un anno positivo per le strade ed autostrade della Sicilia. Almeno così promettono dal Cas. Che dopo un 2009 turbolento, a causa delle vicende legate al commissariamento del consorzio, deve adesso fare i conti con il riallaccio delle proprie competenze e con un piano di revisione interna.

Anche l’Anas, ad ogni modo, promette un 2010 ricco di progetti, ma soprattutto di cantieri. L’Anas forte del serrato lavoro svolto lo scorso anno, l’ultimo a dicembre con la conclusione e l’inaugurazione della Catania-Siracusa, promette un anno positivo.  Il Cas, che si occupa di gestire le tratte autostradali Messina -Palermo, Messina -Catania e Siracusa-Gela, in questi giorni ha definito un piano di intervento, già inoltrato alla Protezione Civile, relativo all’assetto del territorio vicino la sede autostradale Messina-Catania, con l’ottenimento immediato, di un primo intervento di 500.000,00 euro, finanziato dalla stessa Protezione Civile Regionale per il relativo appalto e l’inizio dei lavori. Inoltre entro maggio il Cas metterà in atto un piano per gli svincoli di Alì Terme, Monforte San Giorgio, Portorosa e Capo d’Orlando. Entro maggio, inoltre, il Consorzio si occuperà della variante di alcuni lotti della Autostrada Siracusa – Gela, la A18, e quest’anno  riprenderanno, sempre ad opera del Cas, anche i lavori della Siracusa Gela, con particolare attenzione per la ripresa dei lavori dei Caselli di Avola e Noto.

Al momento dunque sono solo queste alcune delle opere che il Consorzio mette in tavolo. Ma il piano di azione è ancora al vaglio e dagli uffici assicurano che presto la situazione, anche dal punto di vista gestionale, sarà più chiara. Altra storia invece quella dell’Anas che procede con la logica di lavoro applicata lo scorso anno.
È stata aggiudicata la gara per la messa in sicurezza delle strade statali 117 bis Centrale Sicula e 191 di Pietraperzia. Gli interventi, per un investimento complessivo di un milione di euro, interesseranno le province di Enna e Caltanissetta. 
“Gli interventi oggetto di questa gara – ha dichiarato il Presidente dell’Anas Pietro Ciucci – contribuiranno ad elevare gli standard di sicurezza di queste due importanti arterie della Sicilia centrale”. I lavori dovranno essere ultimati in 200 giorni.
Altri interventi, interesseranno le province di Palermo e Trapani, ed è previsto un investimento complessivo di 3 milioni di euro. Nello specifico fanno sapere dagli uffici dell’Anas si tratta della messa in sicurezza della bretella per l’aeroporto di Trapani Birgi, sull’autostrada A29, e del ripristino di tratti saltuari della strada statale 286 “Di Castelbuono”. 

“Con queste gare – ha dichiarato il Presidente dell’Anas Pietro Ciucci – ci impegniamo a dare avvio a interventi per la messa in sicurezza e l’ammodernamento di due importanti arterie siciliane”. Fra le opere è prevista anche la ricostruzione della strada statale 113 “Settentrionale Sicula” in località Locanda, a Gesso, nel territorio comunale di Messina.  I lavori, che avranno una durata di quattro mesi, comporteranno un investimento di 700 mila euro.

Articolo pubblicato il 27 gennaio 2010 - © RIPRODUZIONE RISERVATA




Leggi tutti gli articoli sull'argomento
  • Per le autostrade siciliane un 2010 di lavori -
    Anas e Cas promettono un nuovo anno all’insegna dei progetti: Siracusa-Gela e svincoli nella Me tirrenica in primo piano. Fra le opere è prevista anche la ricostruzione della strada statale 113 “Settentrionale Sicula”
    (27 gennaio 2010)
  • Obiettivi: il Cas vuole riprendere i rapporti con lÂ’Anas - (27 gennaio 2010)


comments powered by Disqus
Pietro Ciucci
Pietro Ciucci