Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Calcio: caos ricorsi, slittano i calendari di B
di Redazione

Con gli attuali criteri, il Catania, con Novara e Siena, è in testa alla graduatoria per i ripescaggi, ma è tutto in sospeso per i ricorsi di Avellino e Ternana. A rischio il debutto del campionato cadetto, la Figc, il format è a 22 club
 

Tags: Calcio, Ricorsi, Calendari, Serie B, Catania, Novara, Siena, Avellino, Ternana, Figc



Slitta la presentazione del calendario della Serie B, e lo stesso rischia l'inizio del campionato, fissato per il 25 agosto.
 
L'evento in programma lunedì prossimo a Cosenza è stato annullato, come deciso dal Consiglio direttivo della Lega B, "non avendo ottenuto risposte dalla Federcalcio in merito al nominativo della ventesima squadra necessaria per completare gli organici del prossimo campionato".
 
 
In queste settimane di caos fra fallimenti e ricorsi, la Lega guidata da Mauro Balata ha chiesto al commissario della Figc, Roberto Fabbricini, di fermare i ripescaggi a 20 società.
 
La Federazione ha risposto alla Lega B ribadendo che il format da 22 a 20 squadre non può cambiare nella corrente stagione, ma dalla seconda successiva alla riforma. Il calendario verrà svelato nella sede della Lega a Milano in data da definire, quando il quadro sarà chiaro.
 
Alle 19 squadre già iscritte, se ne aggiungeranno tre ripescate, mentre il Crotone spera di tornare in Serie A e ha chiesto alla Figc di rinviare il proprio debutto in B e le prime due partite nel massimo campionato del Chievo, dopo il deferimento dei vertici del club veronese per plusvalenze fittizie.
 
Con gli attuali criteri, Novara, Catania e Siena sono in testa alla graduatoria per i ripescaggi, ma è tutto in sospeso per i ricorsi di Avellino e Ternana.
 
Intanto il Consiglio direttivo della Lega B ha stabilito che si giocherà durante le feste natalizie (pausa dal 31 dicembre al 19 gennaio) e nel limite del possibile si rispetterà la volontà di alcuni club di fermarsi nelle pause delle nazionali.
 
Non è passato l'aumento delle sostituzioni: restano 3, con una quarta eventuale nei supplementari di playoff e playout. Vanno alla Rai i diritti tv esclusivi degli highlights e quelli radiofonici del campionato per il 2018-21, "con un sensibile aumento dei ricavi" (oltre il milione e mezzo di euro).
 
Ora verranno commercializzati i diritti esteri e i diritti non esclusivi per il mercato italiano.

Articolo pubblicato il 04 agosto 2018 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐