Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Vaccini: Saitta, le Regioni pronte a ricorrere alla Consulta
di Redazione

Il coordinatore della Conferenza delle Regioni, "Serve un'intesa, la Sanità non è materia esclusiva dello Stato. I vaccini consentono di ridurre le malattie gravi e mortali e, in alcuni casi, addirittura di eliminarle"

Tags: Vaccini, Saitta, Regioni, Consulta, Grillo, Sanità



"La proroga dell'obbligo vaccinale è un passo indietro. Lavoriamo perché non passi in Parlamento, altrimenti siamo pronti a ricorrere alla Consulta, perché la Sanità non è una materia esclusiva di competenza dello Stato".
 
Lo afferma Antonio Saitta, assessore alla Sanità della Regione Piemonte e Coordinatore della Commissione Salute della conferenza delle Regioni, che rinnova l'invito al ministro Grillo ad ascoltare le Regioni.
 
"I vaccini non sono un fatto burocratico - osserva Saitta - ma la più grande modalità di prevenzione. Consentono di ridurre le malattie gravi e mortali e, in alcuni casi, addirittura di eliminarle. La proroga è un segnale negativo perché ha deciso di vaccinare i propri figli, che sono la stragrande maggioranza. C'è il rischio di fare davvero un passo indietro su un tema fondamentale per la salute dei cittadini".
 
"Come Regioni chiediamo al governo di essere sentiti, perché serve una intesa con le Regioni. Qualora il governo non volesse farlo, e l'emendamento con la proroga dovesse essere approvato, allora abbiamo due strade: riprendere il lavoro sull'obbligo vaccinale che le Regioni avevano già fatto, e che era stato interrotto per arrivare alla legge Lorenzin, oppure ricorrere alla Consulta, perché la sanità non è competenza esclusiva dello Stato".

Articolo pubblicato il 04 agosto 2018 - © RIPRODUZIONE RISERVATA




Leggi tutti gli articoli sull'argomento
  • Vaccini: M5s, dalle promesse al pasticciaccio brutto -
    Per la scuola dell'infanzia e i nidi dovrebbe tornare autocertificazione, che però, spiega la ministro Grillo, anche se non sarà presentata non farà decadere l'iscrizione. E mentre il Milleproroghe va a settembre, le Regioni si appellano alla Consulta e i comitati di cittadini raccolgono firme
    (06 agosto 2018)
  • Vaccini: la rivolta dei medici grillini -
    La posizione della ministro Grillo e dei senatori Fattori e Trizzino a favore dell'obbligo vaccinale fa scoppiare le contraddizioni dei pentastellati per le clamorose marce indietro su Articolo 18, Tav, Tap, voucher. E mentre Di Battista bacchetta di Maio ("Ci abbiamo preso i voti"), chissà se prima o poi un economista pentastellato non ammetta che reddito di cittadinanza e flat tax sono inconciliabil
    (05 agosto 2018)
  • Vaccini: Oliverio, sicurezza e salute bambini prima di tutto -
    Il presidente della Regione Calabria: "Abbiamo una nostra norma e siamo pronti ad impugnare insieme ad altre Regioni il rinvio dell'obbligo"
    (05 agosto 2018)
  • Vaccini: Saitta, le Regioni pronte a ricorrere alla Consulta -
    Il coordinatore della Conferenza delle Regioni, "Serve un'intesa, la Sanità non è materia esclusiva dello Stato. I vaccini consentono di ridurre le malattie gravi e mortali e, in alcuni casi, addirittura di eliminarle"
    (04 agosto 2018)


comments powered by Disqus