Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Caltanissetta - L'estro e l'inventiva dei giovani nisseni per favorire la riqualificazione urbana
di Annalisa Giunta

Si cercano soluzioni vicine al mondo dei ragazzi in un rapporto di collaborazione con gli uffici. È stato siglato un apposito accordo tra Comune capoluogo e Itet Rapisarda-Da Vinci

Tags: Caltanissetta



CALTANISSETTA – Coinvolgere i giovani studenti nelle attività di studio volte alla redazione di progetti con finalità di recupero e riqualificazione urbana. Con questo intento è stato siglato a Palazzo del Carmine un protocollo d’intesa tra l’Amministrazione e l’Itet Rapisardi-Da Vinci.
 
A siglare l’intesa sono stati il sindaco Giovanni Ruvolo e la dirigente dell’istituto scolastico Santa Iacuzzo, accompagnata dal docente Calogero Infantolino che sarà tutor interno per gli studenti. Per il Comune sono intervenuti gli assessori all’Urbanistica Giuseppe Tumminelli e alla Scuola Pasquale Tornatore, il dirigente della ripartizione urbanistica e pianificazione Giuseppe Dell’Utri e il tutor che lavorerà con gli studenti Michelangelo Lacagnina.
 
“Firmo il protocollo – ha dichiarato il sindaco - nella certezza che il lavoro della scuola e degli studenti costituisce un esempio per tutti. Gli studenti affiancheranno i tecnici con la possibilità di proporre idee e soluzioni più vicine alle esigenze di aggregazione del mondo giovanile e potranno mettere in atto ciò che apprendono a scuola, in un rapporto di collaborazione con gli uffici”.
 
“Si tratta di un’iniziativa importante per la nostra scuola – ha detto la dirigente scolastica Santa Iacuzzo – la nostra mission è proprio quella di formare dei tecnici capaci di rilevare le necessità e i bisogni del territorio e di intervenire con una progettazione adeguata. Il progetto servirà altresì a sviluppare le competenze delle cosiddette soft skills che sono le competenze trasversali e di cittadinanza. Il protocollo conferma un rapporto di collaborazione con il Comune, l’incontro tra scuola e istituzioni previene il rischio di autoreferenzialità attraverso lo scambio di conoscenze reciproche”.
 
Un progetto di alternanza scuola lavoro che coinvolgerà 54 studenti delle classi terze, quarte e quinte dell’istituto per Geometri nella direzione urbanistica e pianificazione del territorio.
Un’iniziativa promossa dall’assessore all’Urbanistica Giuseppe Tumminelli insieme al dirigente del settore Giuseppe Dell’Utri.
 
“Un’occasione importante per i giovani – hanno detto i promotori - visto che il mercato del lavoro richiede competenze già spendibili indipendentemente dalla scelta di affrontare o meno gli studi universitari dopo la scuola. Come Amministrazione, l’obiettivo è allargare gli orizzonti per tirare fuori stimoli e idee progettuali. Gli studenti, che sono il motore di questa esperienza, si cimenteranno in progetti di riqualificazione urbana a partire dall’ideazione e progettazione della piazzetta tra via rosso di San Secondo e via Sallemi dove un tempo sorgeva un ingombrante distributore di benzina adesso rimosso e dove nei mesi scorsi gli stessi hanno eseguito un rilievo topografico. Ipotizzeremo inoltre un’idea di recupero dei vari quartieri del centro storico”.

Articolo pubblicato il 15 gennaio 2019 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus