Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Fondi comunitari, la corsa alla spesa
di Lucia Russo

Il vicepresidente Cimino, con delega all’Economia ha iniziato gli incontri con i dirigenti generali interessati. Cimino: “Alcuni problemi presto saranno superati e, in ogni caso, ci sarà un monitoraggio continuo”

Tags: Po-Fers 2007/2013, Sanità, Michele Cimino, Raffaele Lombardo



PALERMO - Il vice presidente della Regione con delega all’Economia e alla Programmazione, Michele Cimino, ha iniziato gli incontri con i direttori generali dei dipartimenti interessati alle misure per accelerare l’attuazione dei fondi comunitari e degli accordi di Programma quadro 2000-2006 e per la programmazione e gestione dei fondi Po-Fesr 2007-2013.

Hanno partecipato il Ragioniere generale, Enzo Emanuele, responsabile attuazione Par-Fas; il dirigente generale della programmazione nonché autorità di gestione dei del Po Fesr 2007-2013, Felice Bonanno; il dirigente generale del dipartimento dell’Acqua e dei Rifiuti, Francesco Delle Nogare; il dirigente generale del dipartimento delle Infrastrutture, Vincenzo Falgares; il dirigente generale della Famiglia e delle Politiche sociali, Letizia Di Liberto; il dirigente generale del dipartimento Urbanistica, Sergio Gelardi, e il dirigente generale del dipartimento Energia, Rossana Interlandi.

“Con questi dirigenti generali - afferma Cimino - abbiamo stilato il quadro della situazione attuale. Sono emersi alcuni problemi che presto saranno superati e, in ogni caso, ci sarà un monitoraggio continuo della spesa per garantire la piena utilizzazione di ogni disponibilità finanziaria. Questi incontri con i direttori generali saranno periodici in modo da evitare disimpegni per procedere subito alla eventuale riprogrammazione, accelerazione per la realizzazione delle opere previste nella nuova programmazione. Per il Po-Fesr entro la fine del 2010 dovranno essere spesi circa 900 milioni di euro.”

Nella stessa giornata di ieri il presidente della Regione siciliana, Raffaele Lombardo, ha convocato a Palazzo d’Orleans, una conferenza stampa per illustrare l’avvio del piano di attuazione dei fondi Fas con la partecipazione degli assessori al Lavoro, alle Infrastrutture ed all’Economia, rispettivamente Lino Leanza, Luigi Gentile e Michele Cimino.
Rispetto ai fondi Fas (per le aree sottoutilizzate), l’ultima circolare del Dipartimento Bilancio e Tesoro della Regione è la n. 18 del 26 novembre 2009 sul controllo preventivo di legittimità degli atti derivanti dall’attuazione del Fas per il periodo di programmazione 2007-2013.

In tale circolare si precisava che la Regione, per perseguire l’obiettivo della piena utilizzazione dei fondi disponibili, ha adottato una politica unitaria con un approccio integrato all’utilizzo delle risorse regionali, nazionali e comunitarie. Si tratta, infatti, di stare dentro gli obiettivi del Quadro strategico nazionale, accrescere lo sviluppo sostenibile e garantire l’occupazione.

Articolo pubblicato il 11 febbraio 2010 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐