Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Riqualificazione “flop” e dipendenti in esubero
di Michele Giuliano

Lombardo aveva annunciato di voler convertire parte degli 8.000 forestali. Da decenni si parla dell’insufficiente numero di ispettori

Tags: Lavoro Nero



La carenza di organico negli ispettorati stride davvero in maniera incredibile con la realtà che invece vive la Regione Sicilia. Il bilancio del governo siciliano è pesantemente gravato dal numero eccessivo di dipendenti e precari che ingessa al 50 per cento la manovra finanziaria. Se ne accorse subito il presidente della Regione, Raffaele Lombardo, che poco prima di esser eletto aveva annunciato di volere ricorrere alla riqualificazione di parte degli 8 mila forestali siciliani, in numero eccessivo, per inserirli all’interno degli ispettorati del lavoro in modo da superare il problema della carenza d’organico. “Da decenni si parla dell’insufficiente numero di ispettori in Sicilia senza che si riesca ad invertire – commenta nella circostanza il deputato regionale Giuseppe Lupo - un trend di progressivo svuotamento di Uffici che hanno un ruolo fondamentale nell’assicurare il rispetto delle norme che regolano il mondo del lavoro. è un paradosso se si considera che la Regione siciliana  non pare abbia carenza di personale. Nonostante ciò non è evidentemente in grado, o non vuole, assicurare copertura agli organici di questi Uffici che, transitati dallo  Stato nel 1985, hanno subito un lento, incessante declino. Alcuni mesi fa, il Presidente Lombardo aveva annunciato di volere convertire in Ispettori del Lavoro alcune centinaia delle 8 mila Guardie Forestali a disposizione. Era un impegno da campagna elettorale”. Paradosso per davvero perché, al di la dell’esubero dei forestali, in realtà il personale della Regione è “oversize” un po’ ovunque. Si contano infatti 15 mila dipendenti, più 6 mila negli enti collegati. Nel solo assessorato al Lavoro ci sono tanti dipendenti quanti ne ha l’intera Regione Lombardia.

Articolo pubblicato il 18 febbraio 2010 - © RIPRODUZIONE RISERVATA




Leggi tutti gli articoli sull'argomento
  • Lavoro: ispettori dietro la scrivania -
    Lavoro nero. Controlli insufficienti e rischi altissimi.
    Lavoro d’ufficio. Per ogni ispettore in strada mediamente ce n’è uno che sta dietro la scrivania a svolgere il necessario lavoro amministrativo, e così dei 257 in organico poco più di 100 “scende in strada”.
    Ispezioni. Gli ispettori attualmente  in servizio riescono ad incidere, nell’universo delle imprese esistenti nell’Isola, per appena l’1,88 per cento delle ispezioni rispetto alle circa 400 mila aziende da controllare.
    (18 febbraio 2010)
  • Riqualificazione “flop” e dipendenti in esubero -
    Lombardo aveva annunciato di voler convertire parte degli 8.000 forestali. Da decenni si parla dell’insufficiente numero di ispettori
    (18 febbraio 2010)
  • Un mestiere difficile con pochi riconoscimenti -
    La Regione da tempo dibatte nel tentativo di trovare candidati. Nel 2007 col ddl 138 si discusse dell’istituzione del ruolo
    (18 febbraio 2010)


comments powered by Disqus